.
Annunci online

zanzara
La libertà comincia dall'ironia
 
 
 
 
           
       

**************************

C'è chi sente la pioggia... e c'è chi si bagna...

**************************

Campagna contro i Captcha

Image Hosted by ImageShack.us

**************************

Skyperisti Taglia & Cuci incalliti...

**************************

Mi trovate anche qui…


Politics Blog Top Sites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

**************************

image

**************************

Scrivimi

**************************

Pensieri sparsi...

Preferisco l'umorismo alla politica,mi pare piu' giusto ridicolizzare cose serie che spacciare per serie cose ridicole. (G. Monduzzi)

Le cose serie vanno affrontate con leggerezza. Quelle di poco conto con serietà. ("Hagakure", il codice segreto del samurai)

Io parto per strappare una stella al cielo e poi,per paura del ridicolo, mi chino a raccogliere un fiore. (Kipling)

Omnem crede diem tibi diluxisse supremum (Fa' conto che ogni giorno sia stato l'ultimo a splendere per te )

Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. (Woody Allen)

Se pensi a una cosa alle tre del mattino e poi ci ripensi l’indomani a mezzogiorno, arrivi a conclusioni diverse. (Snoopy)

Satira: E' l'umorismo quando perde la pazienza. (G. Mosca)

Umorismo: e' il sorriso dell'intelligenza. (E. Ionesco)

L'umorismo e' un modo di scrostare i grandi sentimenti della loro idiozia.(R.Queneau)

E' difficile far ridere al giorno d'oggi. E' molto più facile far piangere, basta una cipolla. (C.Marchi)

Chi sa ridere è padrone del mondo (G. Leopardi)

La fantasia è più importante della conoscenza. (A. Einstain)

**************************

 
13 febbraio 2006

Unione. Gruppo di famiglia in un interno.

Ieri i quotidiani pubblicavano la foto di gruppo di otto leader dell’Unione con la copia del Santo Graal Progressista. “Il Programma” pomposamente presentato ad una folla festante composta da militanti, giornalisti e una buona rappresentanza della prestigiosa categoria dei borseggiatori che ha movimentato la kermesse. La Morfopsicologia  Dinamica racconta che l’espressione di un  volto è molto più rivelatrice delle parole.

                

Partiamo dal prestigioso Leader, il Prode Tentenna. Lo sguardo è un po’ perso, ma questo è normale. Ha sempre l’espressione di chi si chiede “Chi sono. Da dove vengo ma soprattutto ‘ndo vado?” Il pacioso volto racconta il pensiero fisso  che si agita nella spaziosa e poco utilizzata zucca. I Radicali mi faran vedere i sorci verdi. Io l’avevo detto, non fateli entrare, ma nessuno mi ascolta. La mano sinistra alzata nel tipico gesto di saluto e la mano destra all’altezza dello stomaco tradiscono un retropensiero di desiderio alimentare. In due parole “E’ andata. Per ora. Ciao a tutti e speriamo che l’abbacchio sia all’altezza delle promesse”.

Mastella ha la tipica espressione del Masaniello in sonno. Stringe il Programma con entrambe le mani ma  aperte. Ambiguo come sempre. Lo sguardo e il sorriso appena accennato tradiscono il rammarico per non aver osato di più “Cinque seggi sicuri. Se insistevo magari ne strappavo pure otto o dieci. Mannaggia a quanto son stato fesso”

Diliberto tiene il prezioso fascicolo giallo-itterizia con le mani intrecciate in gembo come a reggere un fastidioso peso di cui avrebbe fatto volentieri a meno. La bocca è serrata. Una linea diritta senza alcun accenno di sorriso. Denota pensieri cupi e tradisce l’insoddisfazione per il mancato inserimento di un punto prioritario a cui il suo elettorato tiene particolarmente “La difesa del Comunismo in Europa”. Il capo leggermente piegato tradisce la determinazione ad inserire l’indispensabile caposaldo nelle varie ed eventuali del Programma.

Francesco l’Indossatore è uno spettacolo mozzafiato. Pancia in dentro petto in fuori, il braccio teso leggermente all’indietro ad evidenziare il fisico scolpito dai quotidiani massaggi dimagranti e rassodanti. Il capello brizzolato alla Clinton per raccontare il politico piacente ma decisionista. Tiene il programma col piglio deciso del manager in carriera. Il volto è teso verso l’alto per neutralizzare l’effetto guanciotta un po’ cadente. La domanda che lo tormenta è chiaramente leggibile “Che ca##o fa il tecnico delle luci? L’avevo spiegato chiaramente, dovevano essere soft e laterali per evidenziare l’abbronzatura. E invece stò impunito mette luci dall’alto e pure troppo forti. Mi sbiadiscono e si evidenziano solo le rughe. Come al solito quando parlo di cose essenziali nessuno ascolta”.

Berty lo tiene come un fastidioso fardello. Gli tocca e se lo gratta. L’espressione è tra il rassegnato e il preoccupato. Un pensiero lo tormenta “Dopo telefono a Caruso. Vuol sequestrare la barca del Massimo. E’impazzito? Senza barca quello scassamaroni ce lo ritroviamo tra i piedi fisso. Lui e la sua spocchia. Sto Caruso, mi chiedo se ho fatto bene a candidarlo ma i movimenti bisognava pur accontentarli. Per un pugno di voti che non s’ha da fa”.

Fassino è leggermente piegato in avanti il sorriso è tirato anche se traspare  un evidente, incredulo, sollievo. Della serie “Io speriamo che me la cavo ancora. Ho accontentato tutti. Sono un martire. Tutto sulle mie spalle. Mussi e Salvi speriamo non ricomincino con i punti prioritari. Non han voluto inserire il capitolo sull’elezione a Presidente della Repubblica  di quelli che sono presidenti diessini, si chiamano Massimo e hanno la barca. Lo farò mettere nelle varie ed eventuali”.

Di Pietro ha il sorriso ebete e un po’ spaesato di chi non ha ben chiaro che succede. Non ha copia del programma in quanto ritenuta inutile. Come sussurrano i colleghi più maligni “Che se fa che non sa leggere?”. Il pensiero che l’espressione smarrita lascia  trasparire molto realisticamente è “Mi han  detto vieni a teatro che ti fan salire sul palco. Io mi credevo che mi davano il Telegatto o almeno il premio “Scarpe grosse cervello fino” come miglior contadino prestato alla politica. Non ho capito che c’azzecco qui”.

Pecoraro Scanio pencola come chi fatica a mantenere l’equilibrio. Lo sguardo a mezz’asta è lisergico e appannato. Neppure lui ha il programma avendone utilizzato i fogli per rollare le numerose canne che si è fatto per riuscire a reggere il discorso del Tentenna fino in fondo. Pensiero chiaramente intuibile  “Paolino è un furbo, manda sempre me a rompersi le balle. La roba che mi ha mandato è forte, però sono lucidissimo. Ma chi ca##o sono questi sul palco? Sembrano i Muppets e parlano uguale”.




permalink | inviato da il 13/2/2006 alle 8:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (55) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

MY FAVOURITE POST

SERIAL

Previsioni Zodiacali
Uomo Internet

Odissea nello Strazio

CUORE & SUGGESTIONI
I miei Sette Vizi


L'Amore Romantico
Il Bacio

Felicità
Malinconia

Ulisse
Cleopatra

Maschi perché uccidete le donne?

Giulietta e Romeo

La Grande Bufala

SATIRA POLITICA

Quelli che..
Donne & Politica
Jurassic Park

I Puffi al Governo
Per un pugno di voti
Abolire il Senato?

Strade Smarrite
La Sinistra in Mutande
Lezione di Outlook

Salvifiche Sciampiste
Il Mucchio Selvaggio
Morfopsicologia Dinamica

Cento punti in cinque giorni
Cinque Punti Vincenti

Prodi & Riccardo III.
Prodigioso Romano

Bertinotti & Comunismo
Post it Rifondati

Grandi Bugie Storia

Dal Ragnarok al Calderolo

Parole parole parole
Politica e Cronaca

Le vignette anti-islam
Quote Rosa

Giornalismo Coraggioso
L’Unità e i cd avvelenati.

Le Relazioni Pericolose
Prodi & l'Europa
Il Comunismo

UNIVERSO GAY

L'universo Gay si racconta
Desperate Gay al Cenone
La Pornotax & Vladimir Luxuria
MUSICA & CINEMA

Deep Purple
Rolling Stones

Seven Swords
V per Vendetta. Fantapessimismo
Laylat Suqut Bagdhdad


CALCIO
Totti & C
Partita Politica

PRODIARIO
INNIURBANI
QUOTEINTELLIGENTI

LEGGI
La Repubblica

Focus

Ass.Luca Coscioni
A Buon Diritto

Libero
Ideazione/ The Right Nation
Il Giornale

Striscia la notizia
Le Iene

Ansa

Notizie Radicali
Generazioneelle

GattaSofia

Perla
Daniela
Freedomgirl
Vica
PINK BLOGGER STRAORDINARIE


Maidireblog

Orpheus
I MIEI BLOGGER PREFERITI
Cruman

Guzzanti
Stefano massa
Maralai
Daw
Watergate
Fort
Carlomenegante

Freedomland

Jinzo
Ilpignolo

Martin Venator
Starsailor
L'ineffabile Weblog



Zagazig

Siro
Demian
Dorandopetri


Bisquì
Cantor

Otimaster
Antonio
Pensatore
Marshall
Mikereporter
Robinik
Kagliostro

Giulivo
AGGREGATORI


THE JOURNAL
MONDIAL POST Journal

SOCIALDUST
lamianotizia
BLOGWISE



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     gennaio        marzo