.
Annunci online

zanzara
La libertà comincia dall'ironia
 
 
 
 
           
       

**************************

C'è chi sente la pioggia... e c'è chi si bagna...

**************************

Campagna contro i Captcha

Image Hosted by ImageShack.us

**************************

Skyperisti Taglia & Cuci incalliti...

**************************

Mi trovate anche qui…


Politics Blog Top Sites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

**************************

image

**************************

Scrivimi

**************************

Pensieri sparsi...

Preferisco l'umorismo alla politica,mi pare piu' giusto ridicolizzare cose serie che spacciare per serie cose ridicole. (G. Monduzzi)

Le cose serie vanno affrontate con leggerezza. Quelle di poco conto con serietà. ("Hagakure", il codice segreto del samurai)

Io parto per strappare una stella al cielo e poi,per paura del ridicolo, mi chino a raccogliere un fiore. (Kipling)

Omnem crede diem tibi diluxisse supremum (Fa' conto che ogni giorno sia stato l'ultimo a splendere per te )

Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. (Woody Allen)

Se pensi a una cosa alle tre del mattino e poi ci ripensi l’indomani a mezzogiorno, arrivi a conclusioni diverse. (Snoopy)

Satira: E' l'umorismo quando perde la pazienza. (G. Mosca)

Umorismo: e' il sorriso dell'intelligenza. (E. Ionesco)

L'umorismo e' un modo di scrostare i grandi sentimenti della loro idiozia.(R.Queneau)

E' difficile far ridere al giorno d'oggi. E' molto più facile far piangere, basta una cipolla. (C.Marchi)

Chi sa ridere è padrone del mondo (G. Leopardi)

La fantasia è più importante della conoscenza. (A. Einstain)

**************************

 
21 aprile 2006

L’insostenibile inutilità del Senato.

L’Unione ha vinto ma la risicata maggioranza al Senato preoccupa il Tentenna e tutto il centrosinistra. Che fare? Quali le soluzioni? Quali gli scenari per risolvere lo spinoso problema? Un trust di cervelli progressisti è al lavoro per cercare la soluzione. L’ipotesi più accreditata è l’abolizione del Senato. Soluzione oltremodo pratica, ciò che non serve o crea problemi lo si elimina. Sicuramente semplice ed efficace.

Per accreditarla come scelta responsabile e assolutamente disinteressata si stanno svolgendo accurate ricerche storiche. Trattasi di episodi apocrifi e oscuri, mai  completamente chiariti e dalle incerte attribuzioni. Da indiscrezioni trapelate dallo staff prodiano, sembra che i senatori saranno informati a cose fatte. Come è consolidata consuetudine nelle Democrazie Mature. Vediamo quali epocali scoperte sono state fatte.

Durante il Giurassico il Senato era di incerta attribuzione e si ebbe sostanziale parità tra  i Destrosauri che preferivano le Angiosperme dal sapore più liberista  e i Sinistrosauri che sostenevano la superiorità nutrizionale delle Ginkgoales, vegetali più vicini al gusto progressista. Come riportato nel Pentateuco le lotte furono sanguinose  e soprattutto rumorosissime.

Pare che Dio dopo essere stato disturbato per l’ennesima volta durante la pennichella, ne abbia avuto le glorie colme di quei puzzolenti e litigiosi Senatori Verdi e su suggerimento interessato del leader dei Sinistrosauri, Prodsaurus, abbia decretato l’eliminazione del Senato perché inutilmente scassamaroni.

Durante il Neolitico superiore il Senato era in bilico tra i sostenitori, orientati a destra, dell’ascia bipenne più liberista, e i difensori del pugnale subtriangolare, più statalista e di ispirazione progressista. Il  loro capo Prodk, avendo una solida maggioranza alla Camera subdolamente influenzò l’Alta Corte che decise l’abolizione del Senato attraverso la pratica dei sacrifici umani. Tutti i 356 senatori furono eliminati tramite squartamento. In seguito furono serviti cosparsi di pinoli alla cerimonia di insediamento del nuovo governo. Fu quello il primo esempio di separazione dei poteri  della storia.

Nel 1300 in India, il  Senato dell’Uttar Pradesh viene bloccato dalla sostanziale parità tra la componente di destra dei  Bràmhani guidata da Rajkumar e quella progressista Kshatrya guidata dal Principe guerriero di sinistra  Prodrayyu.  Con 800 piastre di oro zecchino depositate su un conto svizzero viene corrotto il giudice  della Suprema Corte.

Quando Prodrayyu, con mossa decisa, da’ fuoco al Senato con tutti i senatori all’interno la Suprema Corte definisce l’atto  come normale dialettica, seppur aspra, del confronto politico. L’abolizione del Senato provoca le vibrate  proteste del Bràmhani Rajkumar  ma Prodrayyu si difende invocando il classico fumus persecutionis. La testimonianza storica di questo evento è contenuta nei resti bruciacchiati di un prezioso manoscritto rinvenuto  a Bombay.

Nel 1930 il Senato del Khabarovsk è in sostanziale parità tra i trotzkisti e gli stalinisti. Romano Stalin, cugino del più famoso Giuseppe padre di tutte le Russie , nel nome del bene supremo del proletariato, deporta in Siberia  il Senato al gran completo. Per evitare problemi di ordine pubblico  uccide qualche milione di sostenitori trotzkisti  che gli contestano il metodo, pur condividendone il merito. Lo ritenengono troppo poco improntato alla dialettica.

La giustificazione e autoassoluzione del grande statista è decisa e tranchant nella sua semplicità “Non servivano”. I superstiti,  ritenendo il clima siberiano nefasto per la loro salute e  per non offuscare il prestigio degli Stalin, decidono di attendere la fine del suo mandato su questa terra prima d’istituire giusto processo.

Negli anni ’60 in Kirgizstan si ebbe un sostanziale pareggio al Senato che metteva  in pericolo la governabilità delle Steppe. Il capo dei progressisti kirziki nonché vincitore delle primarie di cui era l’unico candidato, avendo eliminato fisicamente tutti gli avversari, Gengis Roman Khan spara sui senatori durante l’insediamento.

Viene chiamato pretestuosamente in tribunale dove i  giudici gli fanno notare che sparare ai senatori è severamente vietato. Memorabile la replica di Gengis Roman Khan "Che c’entra?".  Viene in seguito assolto perché riesce a dimostrare che la sparatoria era una necessità prioritaria programmatica indispensabile al raggiungimento dell’equilibrio politico. La sua accorata autodifesa scuote il collegio giudicante per la profondità delle argomentazioni “Mi avete rotto i maroni. Perché non dovrei sparare a chi ca##o voglio?”. Poi la prova che non ammette repliche. Accusa gli elettori di aver provocatoriamente votato in modo irresponsabile. È un chiaro caso di complotto politico atto ad indebolirlo. L’eliminazione del Senato è quindi legittima.

Nel documento conclusivo dell’apposita commissione  presieduta da Mieli, Travaglio e Flores D’Arcais, si legge “Alla luce dei precedenti storico-giuridici questa Commissione ritiene perfettamente legittima l’eliminazione del Senato. Si consigliano metodi incruenti onde evitare  l’intervento di Amnesty  che potrebbe offuscare il prestigio del nuovo esecutivo. Si consiglia caldamente la riconversione di Palazzo Madama in Museo delle Cere. Operazione che non comporta interventi ne esborsi in quanto già completo di prestigiose e imponenti statue senatoriali”.

-Per oggi è tutto-

 

 




permalink | inviato da il 21/4/2006 alle 8:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (41) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

MY FAVOURITE POST

SERIAL

Previsioni Zodiacali
Uomo Internet

Odissea nello Strazio

CUORE & SUGGESTIONI
I miei Sette Vizi


L'Amore Romantico
Il Bacio

Felicità
Malinconia

Ulisse
Cleopatra

Maschi perché uccidete le donne?

Giulietta e Romeo

La Grande Bufala

SATIRA POLITICA

Quelli che..
Donne & Politica
Jurassic Park

I Puffi al Governo
Per un pugno di voti
Abolire il Senato?

Strade Smarrite
La Sinistra in Mutande
Lezione di Outlook

Salvifiche Sciampiste
Il Mucchio Selvaggio
Morfopsicologia Dinamica

Cento punti in cinque giorni
Cinque Punti Vincenti

Prodi & Riccardo III.
Prodigioso Romano

Bertinotti & Comunismo
Post it Rifondati

Grandi Bugie Storia

Dal Ragnarok al Calderolo

Parole parole parole
Politica e Cronaca

Le vignette anti-islam
Quote Rosa

Giornalismo Coraggioso
L’Unità e i cd avvelenati.

Le Relazioni Pericolose
Prodi & l'Europa
Il Comunismo

UNIVERSO GAY

L'universo Gay si racconta
Desperate Gay al Cenone
La Pornotax & Vladimir Luxuria
MUSICA & CINEMA

Deep Purple
Rolling Stones

Seven Swords
V per Vendetta. Fantapessimismo
Laylat Suqut Bagdhdad


CALCIO
Totti & C
Partita Politica

PRODIARIO
INNIURBANI
QUOTEINTELLIGENTI

LEGGI
La Repubblica

Focus

Ass.Luca Coscioni
A Buon Diritto

Libero
Ideazione/ The Right Nation
Il Giornale

Striscia la notizia
Le Iene

Ansa

Notizie Radicali
Generazioneelle

GattaSofia

Perla
Daniela
Freedomgirl
Vica
PINK BLOGGER STRAORDINARIE


Maidireblog

Orpheus
I MIEI BLOGGER PREFERITI
Cruman

Guzzanti
Stefano massa
Maralai
Daw
Watergate
Fort
Carlomenegante

Freedomland

Jinzo
Ilpignolo

Martin Venator
Starsailor
L'ineffabile Weblog



Zagazig

Siro
Demian
Dorandopetri


Bisquì
Cantor

Otimaster
Antonio
Pensatore
Marshall
Mikereporter
Robinik
Kagliostro

Giulivo
AGGREGATORI


THE JOURNAL
MONDIAL POST Journal

SOCIALDUST
lamianotizia
BLOGWISE



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     marzo        maggio