.
Annunci online

zanzara
La libertà comincia dall'ironia
 
 
 
 
           
       

**************************

C'è chi sente la pioggia... e c'è chi si bagna...

**************************

Campagna contro i Captcha

Image Hosted by ImageShack.us

**************************

Skyperisti Taglia & Cuci incalliti...

**************************

Mi trovate anche qui…


Politics Blog Top Sites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

**************************

image

**************************

Scrivimi

**************************

Pensieri sparsi...

Preferisco l'umorismo alla politica,mi pare piu' giusto ridicolizzare cose serie che spacciare per serie cose ridicole. (G. Monduzzi)

Le cose serie vanno affrontate con leggerezza. Quelle di poco conto con serietà. ("Hagakure", il codice segreto del samurai)

Io parto per strappare una stella al cielo e poi,per paura del ridicolo, mi chino a raccogliere un fiore. (Kipling)

Omnem crede diem tibi diluxisse supremum (Fa' conto che ogni giorno sia stato l'ultimo a splendere per te )

Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. (Woody Allen)

Se pensi a una cosa alle tre del mattino e poi ci ripensi l’indomani a mezzogiorno, arrivi a conclusioni diverse. (Snoopy)

Satira: E' l'umorismo quando perde la pazienza. (G. Mosca)

Umorismo: e' il sorriso dell'intelligenza. (E. Ionesco)

L'umorismo e' un modo di scrostare i grandi sentimenti della loro idiozia.(R.Queneau)

E' difficile far ridere al giorno d'oggi. E' molto più facile far piangere, basta una cipolla. (C.Marchi)

Chi sa ridere è padrone del mondo (G. Leopardi)

La fantasia è più importante della conoscenza. (A. Einstain)

**************************

 
31 agosto 2006

Lettera di un Pianeta Declassato

Salve. Mi chiamo Plutone. Sono un povero Pianeta in crisi d’identità. Un gruppo di scienziati o presunti tali, dello Iau, che pare un urlo da concerto rock più che una seria associazione, bene, questa  simpatica congrega ha deciso di declassarmi per una mera questione di grandezza. Come se fosse quello che conta.

Vogliamo parlare di Napoleone? Mica l’hanno declassato da Generale a soldato semplice solo perché era un tappo. E la saggezza popolare non dice forse che il vino buono sta nella botte piccola? Mi hanno declassato senza tanti riguardi, e non ho neanche truccato il campionato. Per la Juventus  ci hanno messo più tempo a decidere. Non che non sia abituato alle discriminazioni. Quando si dice che nel nome sta scritto il destino. Al  mio omonimo mitologico, che non aveva un vero nome ma solo un aggettivo,  fu rifilato l’Ade dopo che i suoi tre fratelli si divisero l'impero del padre. Posto poco allegro e pieno di gente scontenta o depressa.

Non voglio far la vittima o invocare il fumus persecutionis ma questa bella pensata è stata applicata solo al Sistema Solare. Mica l’hanno applicata agli altri 200 pianeti che si scoprono regolarmente attorno ad altre stelle. Se questa non è discriminazione, davvero non so come chiamarla.

La mia scoperta come pianeta fu definitiva casuale, i maligni sostengono che mi son trovato al posto giusto nel momento giusto mentre si dava la caccia a qualcos'altro. Uno sfigato insomma. Sono l’unico pianeta che non sia stato visitato da una sonda. E anche quell’impiccione di Hubble che non fa altro che guardar pianeti e tutto quello che gironzola nell’universo non mi si fila per niente. Robin Williams, uno che si crede spiritoso, ha detto “Non andate su Plutone. E' il pianeta di Topolino”. Come se fosse una colpa. A me Topolino sta simpatico in ogni caso.

Ora questo. I Soloni che mi hanno declassato han valutato le conseguenze della loro gran pensata? Tutti hanno imparato alla scuola elementare che ci sono nove pianeti, è il caso di riscrivere tutti i testi scolastici? E il danno psicologico delle giovani menti che hanno appena imparato che eravamo nove, come la Compagnia dell’Anello, ora devono reimparare che sono rimasti in otto. Non ho neanche ricevuto attestati di solidarietà dagli ex-compagni del Sistema Solare.

E che dire degli astrologi che  dovranno sostituirmi con chi poi, UB313. Che razza di nome è? Sembra una pillola per il mal di testa, non il nome di un serio corpo celeste che dignitosamente ruota e fa la sua marcia figura nell’universo. E come si fa a dire UB313 benevolo in transito assicura soddisfazioni e quant’altro? Chi lo prende sul serio?

O sostituirmi con Xena la principessa guerriera. Una che pare una velina e non evoca certo immagini universali o forse si? Le quote Rosa applicate all’universo, ma proprio  me  dovevano sacrificare? A nessuno verrà in mente di fare una marcia,  o almeno un sit-in di protesta per me? Uno sciopero degli astrologi  sarebbe gradito. Temo che invece non se farà nulla, anzi useranno la mia cacciata per rifare gli oroscopi e rimpinguare il conto in banca e senza neanche un grazie. Come quel poveraccio della pubblicità riceverò la porta in faccia come ringraziamento.

Non cerco compassione ma un po’ di comprensione, o partecipazione sarebbe gradita. Invece mi pare che la cosa sia passata un po’ così, giusto qualche articolo di colore senza partecipazione, come se togliere certezze e convinzioni non fosse uno stress emotivo. Per un’unghia incarnita danno supporto psicologico a me portano via identità e certezze e neanche una telefonata di conforto da Margherita Hack ho ricevuto.

Scusate lo sfogo, saluti a tutti da un ex-pianeta, un paria dei cieli.

 

 

 

 




permalink | inviato da il 31/8/2006 alle 9:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

30 luglio 2006

Vermeide

Verme. Espressioni appicate all’umano agire, come anellide, verme ignobile, verme tra i vermi, verme impagliato, verme frenastenico e  verme incravattato rimandano a qualcosa di spregevole ma innocuo. Niente di più falso. In questo post da neghittoso periodo vacanziero intendo parlare dei vermi rivalutandoli. Qualcuno potrà chiedersi quale trauma psicologico auto-inventato sto combattendo per giustificare cotanto interesse per gli striscianti e mollicci frequentatori delle misteriose profondità terricole e acquatiche. Beh, l’argomento è interessante se si và oltre gli stereotipi.

Worm è il nome dato al biblico flagello che colpisce i computer, molto più devastante del virus informatico. La differenza non è da poco. Il virus non è in grado di propagarsi autonomamente, ha bisogno di un programma "ospite" da infettare. Un worm è invece in grado di diffondersi con le sue sole forze, sfruttando direttamente i canali di Internet per raggiungere le proprie vittime e replicarsi a velocità impressionante. Worm batte Virus per Ko tecnico.

Quelli che Aristotele classificava come Entema, lungi dall’essere anime semplici, hanno saputo rimediare alle umane castronerie. I vermi contaminati di Cernobyl hanno cambiato le proprie abitudini sessuali. Sono passati dall’asessuata alla sessuata nel tentativo di proteggere se stessi dalle radiazioni e copulare con risultati riproduttivi soddisfacenti.

Volendo rimanere in ambito strettamente Metazoico quali esponenti meno conosciuti e scontati della categoria degli invertebrati potremmo incontrare vagabondando sul pianeta Terra? Il Llghoi kharkoi è un bel vermone fatto a intestino noto tra gli studiosi della criptozoologia col nome di "Verme letale della mongolia". I nomadi che incrociano in quelle lande raccontano di  un esemplare di color rosso vivo, con macchie  più scure, dal poco leggiadro aspetto di un intestino di bue, lungo circa 1,5 metri e grosso come un braccio di un uomo.  Per niente conciliante e discorsivo ucciderebbe chi lo incrocia o col del veleno o tramite elettrocuzione, ovvero con micidiali scariche elettriche generate dal suo corpo. Tal signora Puret, appartenente alla categoria dei testimoni oculari, riferì che ogni cosa toccata dal veleno diventava di color giallo, come se venisse corrosa da un acido. Il guardiacaccia  Yanzhingin Mahgalzhav, altro appartenente alla specie di coloro che c’erano e videro parla di una mandria di cammelli uccisa dal vermone. Un pastore raccontò che somigliava ad un salame dotato di sporgenze che definì ali ma che potevano benissimo essere delle zampe.

Lo Shar khorkai è un bel vermone giallo che traccheggia sulla catena montuosa dell'Altaj mongolo. Un mandriano di Noyon ne vide almeno una cinquantina. Lo inseguirono famelici mentre lui scappava sul suo cammello. Chissà se incitava il povero animale  cantando “Non ti fermare, vola ti prego, corri come il vento che mi salverò“.

Gigaworms nella pianura Padana. Un geo-radar, ovvero un radar geologico, rilevò, nella zona di Remondò, qualcosa di relativamente grosso che si muoveva sotto il terreno. Si ipotizzò trattarsi di un gigaworms. Il suo  arrivo in terra padana si presume sia avvenuto o  direttamente dal cielo o attraverso gallerie e proveniente dall'Adriatico. Vermone volante o minatore? Il mistero è tutt’ora fitto come la nebbia.
Gigaworms dell'Australia. Grosso come un tubo da  giardino e lungo tre metri. Charles Barrett affermò, che di tali vermoni, chiamati Megascolides, ne aveva visti  parecchi.  La loro caratteristica principale è di rintanarsi sottoterra. Sono di difficile cattura in quanto capaci di rivestirsi di uno speciale fluido lubrificante molto viscido.
 I Pehlivan di Edirne fanno la stessa cosa.

Gigaworms in Sudamerica. In Uruguay e  Brasile impazza il Minhocao.  Un grosso verme, provvisto anche di un paio di corna poste sul capo e ricoperto di scaglie nerastre. Non si sa se a tempo perso tiene anche  prigioniere vezzose fanciulle dalle lunghe trecce bionde.

In Paraguay è presente il pericoloso serpente-lumaca, grosso come il torace di un cavallo, con la testa canina e un aculeo velenoso nella coda. Curiosamente inspiegabile il perché del nome lumaca se è grosso come un cavallo, sembra un cane e ha il  pungiglione come una vespa.

Il verme-lucertola del sudamerica è una specie di rettile simile ai cecilidi,  che sono anfibi, non gli stivali invernali, ma animali come la rana. Il suddetto vermome ha l'aspetto e le movenze dei lombrichi. La pelle è ricoperta da piccole squame per sopportare il clima arido.

Gigaworms d’acqua. La Rifitia pachyptila appartiene al gruppo dei pogonofori. Può superare i due metri di lunghezza e vive tra i 2.500 e i 6.000 metri di profondità.

L’Eunice gigentea è una specie di vermone appartenente al gruppo dei palolo.  Raggiungere una lunghezza di tre metri e vive nelle acque del Pacifico tropicale. A Samoa uno dei fenomeni naturali più spettacolari è la salita del palolo,  di colore verde-blu, emerge in superficie puntualmente poco dopo la mezzanotte del settimo giorno dopo la luna piena, per accoppiarsi. Venere era una dilettante a confronto.
Il Lineus longissimus è un vermone del gruppo dei nemertini d’aspetto  sottile e molto allungato. Non è più grande di un laccio di scarpe ma può raggiungere una lunghezza di dieci metri, essendo  molto elastico, distendendosi, può raggiungere i quaranta metri. Il bungy jumping l’avranno inventato usandoi i vermoni elastici visto che nasce come rituale d'iniziazione in Australia?

Dopo tutto questo sono sicura che incontrando un verme lo guarderete con altri occhi.

Per oggi è tutto.

 

 




permalink | inviato da il 30/7/2006 alle 21:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (31) | Versione per la stampa

23 giugno 2006

Sportivamente invito al Voto

Il Presidente Napolitano ha lanciato l’appello a votare al Referendum. Il Centrosinistra ha chiesto ad Aldo Biscardi, l’autodimissionato fondatore del Processo del Lunedì, di parlare al suo pubblico orfano della prestigiosa trasmissione. Il simpatico giornalista, che ha basato sul litigio il suo successo, ben esprime lo spirito unionista della compagine governativa. Aldo Biscardi ha dato entusiasta disponibilità per risolvere i dubbi dell’elettore che vuol avere una risposta motivata per recarsi alle urne. Ecco il testo, in evidente conflitto d’interessi con il congiuntivo, in esclusiva.

“Centile Eleddore, nell’elevare un convinto saluto, sportivamente rinnovando la mia stima, credo debbi procedere, nel novero di una tradizione degennale, all’adempimento della pregevole tradizione demmocratica del voto. Ti rinnovo l’invito nel solco della simpatia e con spirito sportivo che mai debbono essere disgiunti a voddare. Voddate voddate voddate.

Sabbi che non voddare sarebbi come eriggere un patibolo a cui imbiccare la Democrazia. Eleddore ti sai quanto mi pregi, non senza simpatia e in virtù della mia passione sportiva di difendere il massimo esercizio demmocratico. Come ricorda l’amico Nabolidano il nostro pubblico interpellato con gli esse-emme-esse ha risposto con passione, è disposto a schierarsi e fare  barriera a difesa dell’imbegno aggonistico demmocratico. Che non so cosa esattamente sia. Forse a che fare con la terna arbidrale.  Domanda difficile cui botrebbe rispondere l’amico Lugiano se non fosse, poco sportivamente impegnato a difendere se stesso.

Colgo l'occasione, insieme a me la colgono gli amici sponsor della pregevole categoria Edditori Testi Gostituzzionali, per leggere l’invito che molto sportivamente ci ha inviato un grande sbordivo da sempre, il Bresidente  Nabolidano di cui bregevolmente mi stimo di essere goncittaino a gui rivolgiamo un bell’applauso sbortivamente invito. Ringrazio senditamente il meraviglioso pubblico da casa, che, attraverso il televoto e quello in studio che molto sportivamente si è espresso con un bell’applauso, non interrotto, alla vostra Bartecipazione Democratica per la sportività che sempre vi distingue.

Le accuse infamanti di doping non ne sporcheranno l’immagine, poi chi siamo noi per ergerci a ciudici dell’amica Democrazia? Invito bressantemente il pubblico a casa a mandare il televoto in tempo obbure un esse-emme-esse per espbrimere la loro opinione. Cambiare la formazione della Democrazia da un tradizionale 4-4-2 che biace al Gentrosinistra o vi pregiate di scegliere  un più innovativo 4-3-3 che biace al  Grande Bresidente Berlusconi che mi bregio di avere gradito ospite? Io gapisco che sia difficile, senza il ricorso al moviolone e con la Democreazia in silenzio stampa, esbrimere un giudizio. Ricorda Eleddore che l’apparenza ingarbuglia quei sentimenti che non possono essere disgiunti da una sana passione sportiva che si sanno siano essere il vero sale dell’amica Demograzia. Non saprei come dire il mio sentimento che invito a votare. Sarebbe meglio esponente l’amico Bresidente Nabolidano che invito il pubblico a salutare sbotivamente con un bell’abblauso.

L'imperituro atteggiamento degli amici carissimi del Polo, e ancorchè gli avversari leali capitanati dal bresidente Brodi quantunque severamente discutendo, nel novero del rispetto di tutte le posizioni invito il bubblico ad  accogliere con un bell’applauso sportivamente la Democrazia. E a darle tutto il nostro gonvinto sostegno andando ad esbrimere il nostro voto negli sbogliatoi allestiti in tutte le sedi comunali.

Dobbiamo esprimere le sue posizioni e l’amico Nabolidano ci porterà lo sgoob come accredito professionale nella prossima puntata del Referendum, all'insegna dell'esigenza che tutto il pubblico degli eleddori sportivi, indifferentemente insegna.

Bost-scrittom. Ancora una volta invito tutti sbortivamente a votare, anche l’amico Mocci abbena libero certamente farà. Sbordivamente non vorrei bronunciare il mio voto, ma, con corraggio bisogna svegghiare la bratica demmocratica e con corraggio sbordivamente innovare, guindi breferisco la formazione del Polo che spordivamente invito a votare Si.

...e dalla satira alle spiegazioni serie. Invito di nuovo a leggere l'ottimo DAW sul perchè SI al Referendum 




permalink | inviato da il 23/6/2006 alle 9:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (63) | Versione per la stampa

14 giugno 2006

Il Codice Staminali.

Dopo il grande successo del gustoso phamplet dal suggestivo titolo de “Il  Programma”, che ha allietato la primavera degli italiani, sta per essere editato un altro best seller destinato a replicarne i non ancora sopiti fasti per tacer degli sghignazzi. Scritto a 2456 mani, cioè con la partecipazione partecipata di  tutti i componenti del Prestigioso Governo del Giusto ecco il “Codice Staminali” 285 pagine che raccolgono la sintesi di tutte le posizioni. L’incipit “Staminali. Le misteriose Entità di cui tutti parlano ma che nessuno sa esattamente cosa diavolo sono”.

Ogni notte inquietanti  figure scivolano silenziose nelle segrete sale governative per mettere a punto “Una Posizione Governativa unanimemente condivisa che tenga conto delle diverse sensibilità che sono la ricchezza di questo Governo”. Tutti e dodici i Partiti in primis.

Seguono i Post Democristiani, ex Giudici, tutte le anime del Comunismo: Moderati, Antagonisti, Luxemburghisti, Trotskisti, Marxisti Atei, Credenti e Dubbiosi. La Corrente dell’Ernesto non partecipa per protesta. Prodiani e Antiprodiani, Rutelliani del Dissenso e del Consenso, No-global e No-MartiniNo-party, Pacifisti e Interventisti, Radicali ad Oltranza e Capezzoniani Filo-Gesuiti e Filo-Palestinesi, Cresimandi, la Bocciofila Aniene, la Canottieri di Bagnacavallo e l’Orchestra Sinfonica della Rai.

Determinante l’apporto esterno di Giuliano Ferrara che detiene il record mondiale di permanenza nel Tunnel dell’Embrione. Il Cardinale Tonini e Antonio Socci quali esperti di Morale si oppongono fieramente ai Pacs per le Staminali ritenendoli un preoccupante segno di decadenza dei costumi.

Ognuno ha dato un significativo contributo al dibattito. Vediamo i principali. Rutelli mostra caute aperture pur mantenendosi fermamente allineato al Vaticano. La sua posizione è esposta nell’elegante brochure firmata Valentino dall’evocativo titolo “Non possiamo non dirci tutti Staminali”. Previste severe sanzioni per chi non volesse dichiararsi tale. Imprescindibile dotare ogni Staminale di codice fiscale.

Il documento ha già raccolto il plauso di Marcello Pera che entusiasticamente ha aderito a titolo personale e ha dato disponibilità per una ricerca filosofica sulle Radici Cristiane delle Staminali. L’ala più liberale della Margherita è comunque possibilista sulla procreazione assistita purché fatta in luogo consacrato e con l’assistenza spirituale di un religioso. E naturalmente col consenso informato delle Staminali stesse.

Pecoraro Scanio ha ammorbidito la posizione fortemente ambientalista del suo Partito. Nella Relazione Programmatica ha esposto le sue perplessità chiedendo la regolamentazione della Caccia alle Staminali  solo per alcune specie e in determinati periodi dell’anno. Paolo Cento detto Er Piotta ha fatto polemicamente notare che se verrà approvata la tassa sui Suv dovrà essere estesa anche alle Staminali perché fortemente inquinanti. Quando è stato spiegato che non erano ne’ animali ne’ fuoristrada hanno abbandonato il tavolo per protestare contro la mancanza di informazioni precise sulle materie in discussione.

Pannella, appoggiato dall’ala Movimentista Oltranzista, ha preannunciato dure forme di lotta se non verranno liberalizzate  le Staminali e depenalizzato il possesso di modica quantità. Le forme di lotta andranno dal Satyagraha per le Staminali sino ad arrivare allo sciopero della fame e della sete di tutte le Staminali che aderiscono al Partito Radicale. Emma Bonino, nella sua veste ministeriale intende portare la questione davanti al Tribunale dell’Aia e chiedere l’intervento di osservatori Onu. Capezzone ha di nuovo minacciato Rutelli di dare alle stampe la  foto dei suoi trascorsi radicali.

La Sinistra Radicale chiede con forza la fine dell’apartheid e una sanatoria generalizzata per le Staminali Migranti. Richiesta anche la cittadinanza per le Staminali che risiedono sul territorio nazionale da almeno cinque anni. Con determinata fermezza è stata inoltrata la richiesta di Stanze delle Staminali per consentirne l’uso sotto stretto controllo medico.

Fabio Mussi e Beppe Fioroni non hanno partecipato ai lavori perché impegnati a picchiarsi selvaggiamente da tre giorni. Intervistati dal Tg3 sui motivi dell’acceso dibattito che li vede coinvolti hanno entrambi dichiarato di non ricordare con precisione il perché.

Il Prodigio Romano è stato svegliato al termine del lavori e ha rilasciato una rassicurante dichiarazione “Abbiamo fatto squadra. Non ho motivo di dubitare che si tratti di una decisione collegiale anche se non ne sono ancora stato informato. Tutto è scritto nel Programma”. 

Per oggi è tutto..ma domani…

 

Capita, raramente, di incontrare persone eccezionali. Persone ricche di umanità la cui amicizia arricchisce anche te. Una di queste è la mia amica PERLA. Ha scritto un POST molto personale che è una delle più grandi lezioni di vita che mi è capitato di  leggere e sulla quale riflettere. Una lettura che consiglio a tutti. Grazie Perla.

 




permalink | inviato da il 14/6/2006 alle 11:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

23 maggio 2006

Prodi spiega il Governo dell’Era del Giusto.

Racconto scritto utilizzando le chiavi di ricerca con cui fantasiosi navigatori arrivano al mio blog. (Parti in azzurro).

Un elettore progressista sfiduciato scrive al Prodigioso Romano per essere rassicurato.

Caro Romano Prodi uscimmo a riveder le stelle quando abbiamo vinto le elezioni ma ora mi pare che siamo tutti nella melma un’altra volta. Tristi e cupi  sono i pensieri degli elettori dopo le elezioni 2006. Hai fatto un Governo che sembra la Fattoria degli Anormali, ci avevi promesso la Serietà al Governo e invece siete esemplari di  Politica Paleolitica. Comincio a pensare che ha ragione Berlusconi. Gli italiani che votano a sinistra sono coglioni. Fammi il riassunto del programma del Centrosinistra. Dimmi qualcosa di sinistra o almeno come diventare baristi a Genova. E il Prodigio rispose…

Caro Elettore un di si venne a me la Malinconia, e siccome dalla depressione non si guarisce e quelli che dicono il contrario sono dei bugiardi, mi son fatto convincere a fare il premier. Ma l'Italia non é l'America e neanche l’Urss dei piani quinquennali. Per risponderti dovrei saper prevedere il futuro dal volo degli uccelli. Il programma prevede la riduzione del cuneo fiscale,  per capire cosa diavolo è ho chiesto ad un operatore Telecom molto preparato che ha fatto dell’umorismo vigliacco e mi ha suggerito di usare un softwere per parrucchieri.

Ho un sistema nervoso semplice ma mi servirebbe un pesanervi per sopportare continuamente delle scene che tolgono i vestiti oltre alla parola. A volte mi sembra di partecipare al Concilio Segreto di Trento dove io sono la  Madonna Pellegrina.

Credi sia facile avere per vicepremier uno come D’Alema che lancia Molotov e mi ricorda malignamente che quando c'era lui i treni arrivavano in orario? Oppure Rutelli candidato perché bell'uomo che passa il tempo a raccogliere cicoria? Credi sia facile presiedere un Consiglio dei Ministri dove mi chiamano Prodi Rasputin e io mi sento un ciula che scopre la luna? Devo anche fare i conti con le plusvalenze di  Rifondazione che mi ha imposto Caruso detto Spranga. Mi stressa oltremisura perché vuole una  macchina per rollare la cannabis e la  scuola di rollaggio di cannabis obbligatoria in ogni istituto superiore. Continua a chiedermi se so quanto costa farsi una canna e pretende il prezzo politico per la Maria. Ecche palle!

Devo sopportarli tutti io.  I Radicali che sono la  vendetta socialista. Boselli che cerca in affitto allevamenti di capre perché dice che del doman non vè certezza.  Pecoraro e la sua banda di sedicenti Verdi che vogliono l’energia elettrica prodotta pedalando o fare la marmellata di mirtilli con l’energia solare e poi continuano a portarmi slogan divertenti sui rifiuti che però non mi fanno ridere. I Diessini che sembrano gufi in gestazione tanto che mi chiedo cosa insegnavano alle Frattocchie. Per tacer di Diliberto che vuole Star Wars tradotto in livornese.

Riunioni interminabili da cui esco con dolori atroci sulla pianta del piede, visioni lisergiche di Mastella a piedi nudi che mi chiede a cosa serve fare lo stagista sul set. Fassino che pretende “Quando un film viene trasmesso avvisami” La Bonino che vuol sapere se conosco il significato di capezzonismo e Pannella che chiede petulante “Posso usare l'attak per la dentiera”? Gli ho detto di si. Gli si incollasse finalmente la bocca. Er Piotta che cerca  immagini di Asteroidi anabolizzanti. Non sapevo esistessero, non si finisce mai d’imparare. Che se ne farà poi non l’ho mica capito.

Sogno Marco Rizzo elettore di destra e Vladimir Luxuria candidata Udc così me li levo dai maroni almeno loro. A volte preferirei avere nel Governo il Klingon Calderoli, meno esuberante e poi lo accontenterei con della polenta a svastica. Ho incubi ricorrenti di prime pagine con  foto di risse in Parlamento tra Prodiani e Antiprodiani.  Sto preaparando un contratto satanico do ut des da mandare in Basso Loco per avere la garanzia che alla luce si pietrificano tutti, ‘sti deficienti. Per riuscire a capirli ho dovuto fare una ricerca sulle persone stronze.  Sai mica come si impara a farli volare tutti dalla finestra?

Devo anche tener buone le donne escluse dal Governo. Ho provato a proporre foto di calciatori nudi o in mutande mi hanno risposto che preferiscono un disintegratore di maschi. Non sono mai contente, non sanno che ci sono persone che torturano le donne e bastonano i loro piedi o regalano la   mimosa a forma di pene. Io in confronto sono un signore. Mia moglie stà dalla parte loro naturalmente e non mi parla più. Sapresti mica come posso affittare un donna per una serata o in alternativa mi accontento anche di  foto di Jessica Rizzo in “Affari e Peccati”.

Comunque sia Caro Elettore Sfiduciato ripigliati. Ora il Governo c’è e chi non beve con me peste lo colga! Eccheccapero!!

Giusto per rimanere in tema "chiavi di ricerca"..ho trovato oggi questa.... إليتيها...se qualcuno gentilmente me la traduce, l'arabo non è tra le lingue che conosco. 

Questo pos lo trovate anche QUI

 




permalink | inviato da il 23/5/2006 alle 8:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa

5 aprile 2006

Tipi Progressisti. Quelli che..

Chi sono i Progressisti? Quali parole d’ordine propone il  Centrosinistra? Facciamo un simpatico excursus nelle loro paranoie, convizioni e definizioni..Loro sono…

Quelli che..hanno la superiorità morale

Quelli che..Hanno fatto le Primarie per eleggere un leader che c’era già

Quelli che..Vogliono la Trimestrale di cassa e non la sanno leggere

Quelli che..Sono uniti solo dall’antiberlusconismo

Quelli che..Zapatero Santo Subito e Della Valle almeno Papa.

Quelli che..Ognuno ha i suoi hobby..chi ha la bicicletta e chi una barca miliardaria..…

Quelli che..Quando c’ero Io la gente pagava le tasse perché eravamo seri..

Quelli che..Che gli immigrati sono una risorsa

Quelli che..Bush ha le mani che grondano sangue

Quelli che..Sono solo compagni che sbagliano

Quelli che..Bruciano le bandiere di America e Israele

Quelli che..Sono pacifisti ma hanno fatto la guerra del Kosovo

Quelli che..L’esproprio proletario è una forma di protesta

Quelli che..Se vince Berlusconi vado all’estero..però non se ne vanno mai

Quelli che..La proprietà privata andrebbe abolita

Quelli che..Le diverse opinioni sono una ricchezza..e son così ricchi che non son mai d’accordo su niente
Quelli che..Abbiamo presentato un programma di 285 pagine frutto di mesi di lavoro..Quello che la stampa gli ha smontato in due giorni

Quelli che..Non riconoscono il governo irakeno eletto dal popolo e preferivano Saddam

Quelli che..I terroristi sono Resistenti e vanno capiti

Quelli che.. Hamas è un partito politico

Quelli che..Credono nella rivoluzione permanente

Quelli che..Resistere. Resistere. Resistere

Quelli che..La magistratura è indipendente e poi candidano i magistrati

Quelli che..Berlusconi ci odia

Quelli che..Il problema vero non sono le tasse ma la crescita intollerabile delle diseguagilanze

Quelli che..Non vogliono i Radicali..Ma per battere Berlusconi va bene tutto

Quelli che..Leggono  l’Unità poi tirano un cavalletto in testa a Berlusconi

Quelli che..L’America vuole mantenere i governi sottomessi alla loro volontà imperiale

Quelli che.. Non sono asserviti alla lobby israeliana che preme per l’interventismo

Quelli che..In tv indossano mocassini Tod’s come “Impegno civile e democratico”

Quelli che..Se perde il centrodestra il giorno dopo inizia il giudizio universale con le condanne e i gironi infernali

Quelli che..Non guardano Mediaset perché odiano Berlusconi

Quelli che..Questo e' matto

Quelli che..Non fanno  uno sbaglio ma un errore di comunicazione

Quelli che..Bruciano Milano come protesta preventiva
Quelli che..Tasseremo i BOT, anzi no
Quelli che..Hanno mangiato solo Pane e Cicoria

Quelli che..I fischi fanno parte della democrazia..poi non vanno alle manifestazioni

Quelli che..A Milano alla manifestazione contro i violenti non sono andati
Quelli che..Sei 'no bello guaglione

Quelli che..Il nostro primo impegno è la difesa del Comunismo in Europa
Quelli che..Fanno finta di fare la maratona
Quelli che..Auspicano che in Iran prevalga il buon senso

Quelli che..Falce e Martello sono simbolo di libertà
Quelli che..La tassa di successione sara' solo per i miliardari oltre i
130.000 euro
Quelli che..Nella seduta spiritica il piattino mi ha detto "Gradoli"
Quelli che..Fanno tangentopoli e poi si candidano con Craxi e DeMita
Quelli che..Caruso non si tocca
Quelli che..10, 100, 1000 Nassirya
Quelli che..Bollivano i bambini
Quelli che..Si comprano le aziende di stato da Milosevic
Quelli che..Si vendono le aziende di stato a Gnutti e Colaninno
Quelli che..Abbiamo una Banca? E al telefono tifano per Unipol
Quelli che..Le televisioni  sono controllate da Berlusconi
Quelli che..Per House of Freedom in Italia non c'e' liberta'
Quelli che..L'Italia fara' la fine dell'Argentina
Quelli che..Berlusconi e' un caimano
Quelli che..Prodi e' una persona seria e anche la situazione è seria

Quelli che..A questo gioco al massacvo dicono no e non ci stanno
Quelli che..Sbianchettano i dossier
Quelli che..Fanno i soldi con la Missione Arcobaleno
Quelli che..Non e' nello stile delle cooperative prendere 50 milioni di euro per una consulenza
Quelli che..Che in Italia non c'e' la liberta' di satira

Quelli che..Non li voto manco morta

Il  tarocco di Zanzara..è questo  
ANSA FALLACI; CIRCOLA UNA FALSA E-MAIL, SONO INDIGNATA
ROMA, 4 apr - La falsa lettera cui fa riferimento la dichiarazione di Oriana Fallaci circola da qualche giorno rimbalzando tra le caselle di posta elettronica di vari giornalisti. Il testo cerca di imitare in qualche modo lo stile della scrittrice e tocca alcuni temi come la resistenza all'integralismo islamico, criticando lo schieramento di sinistra.(ANSA)

                         Se volete sapere di più...andate qui..
                                 http://www.ilgiulivo.com




permalink | inviato da il 5/4/2006 alle 8:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (237) | Versione per la stampa

21 marzo 2006

Cronache Marziane Marzoline.

Marzo è per definizione il mese pazzerello e mai come in questo periodo la definizione calza. Mettiamo caso che un marziano sbarcasse in questi giorni, che idea si farebbe dell’Italia e dei suoi politici? Lepri marzoline come minimo.

Apre il Corriere della Sera, il più diffuso e compassato quotidiano nazionale e legge la cronaca politica della lombosciatalgia. Dolorosa manifestazione chiamata anche colpo della strega. Con tanto di disegno esplicativo che illustra patologia, sintomi e terapia. A seguire le analisi del fastidioso disturbo politico.

Scopre che Amato, a causa di una crisi acuta, si presentò in sedia a rotelle al vertice di Nizza. Vladimir Luxuria candidato di Prc ne soffre a causa dei tacchi alti. Beppe Fioroni medico in quota alla Margherita ne soffre pure lui e fa un’analisi medico-politica del disturbo che ha colpito il Premier. Secondo lui è una variante atipica del disturbo, che chiama fifasciatalgia. Dovuta, come insinua l’articolo, alla paura dei fischi da parte di un pubblico poco benevolo nei confronti dell’uomo politico.

Legge poi che due leader di primo piano, Romano Tentenna e Piero l'Intercettato, affetti da lombosciatalgia in fase acuta e invalidante, non partecipano ad una manifestazione a Milano contro la violenza che ha incendiato la città e si chiede se anche loro soffrono della variante denominata fifasciatalgia.

Poi apre l’Unità, il giornale, affetto da lombosciatalgia mediatica,  che si dichiara vittima impotente del malato di fifasciatalgia. Il titolo di apertura, compassato ed equilibrato. “Gli industriali temono per la democrazia”. Scopre che, benché affetto da lombosciatalgia l’uomo, alla guida di un manipolo di pericolosissimi imprenditori,  affetti da lombosciatalgie di vario grado e  armati fino ai denti di penne e 24ore,  ha fatto irruzione ad un convegno minacciando e insultando imprenditori magistrati e giornalisti affetti da lombosciatalgie di varie entità.

Legge un editoriale del compassato Colombo, giornalista afflitto da lombosciatalgia cronica e talmente acuta che ne inficia in modo continuato l’aplomb.  Furius dichiara che lui non usa il termine fascista come un insulto. Poi parla di bandiere mortuarie del fascismo portate da fascisti con la lombosciatalgia pure loro, che linciano, bastonano, danno l’olio di ricino, deportano vecchietti fanno saltare i nervi, lombosciatalgici immagino, ai libici e portano la civiltà dei gas asfissianti in Etiopia e li associa a Berlusconi.

Poi parla dei giornalisti, tutti portatori sani di fifasciatalgia, che proni condannano la violenza dei  no-global lombosciatalgici pure loro, che ha devastato Milano senza parlare della pericolosissima marcia dei fascisti. Scopre che Berlusconi, sempre lui, dietro i comizi i seggi e i voti, trama per creare strutture paramilitari formate da quadrate legioni di opliti con la lombosciatalgia, che non esitano ad usare qualunque mezzo per affermare il suo potere.

Intanto il ministro Giovanardi, durante un’acuta crisi di lombosciatalgia, in preda ad atroci dolori, straparla e dichiara guerra morale all’Olanda. Vuol cambiare la legislazione di un altro stato sovrano perché non conformi alle sue visioni morali.

Nel frattempo il segretario Bertinotti, affetto da una forma strisciante di lombosciatalgia comunista, dichiara che la Legge 30 va cancellata. In contemporanea Francesco l’Indossatore,  che soffre di un’elegante forma di  fifasciatalgia griffata cronica, dichiara che tal legge non è da buttare in toto.

Passa alla pagina degli spettacoli e trova la presentazione del nuovo film di Moretti, il regista affetto da tempo da una fastidiosa lombosciatalgia autoreferenziale.  “Il Caimano” è un film che parla di un leader politico, affetto da lombosciatalgia, che, come si deduce dal titolo viene paragonato al pericoloso rettile predatore. A Milano dopo la proiezione del film ci sarà il dibattito col regista. Moretti risponderà a domande  sul tema “La lombosciatalgia, malattia sociale dei caimani. Rimedi e cure, tra scienza e superstizione”.

Dalla casa del Grande Fratello esce tal Patrizia. Motivo dell’esclusione, è affetta da lombosciatalgia pure lei. Deve uscire anche tal Fabiano che invece è affetto da fifasciatalgia e piange. Il suo pianto è contagioso e coinvolge gli altri inquilini che in lacrime pagano il riscatto, 100mila euro per tenersi il suddetto Fabiano di cui loro stessi avevano decretato l’esclusione.

Il marziano torna su Marte. A noi ci tocca star qui e aspettare che passino le crisi marzoline di lomboscitalgia e fifasciatalgia.

 

 

 

 

 




permalink | inviato da il 21/3/2006 alle 9:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (53) | Versione per la stampa

27 ottobre 2005

Politica e Cronaca...con commento musicale.

Follini lascia l’ufficio di via Due Macelli portandosi via la foto con Pierferdy. Lui subito gli offre un ufficio a Montecitorio. In sottofondo le note  di un  Iglesias innamorato e disperato.

“La valigia sul letto  è quella di un lungo viaggio  e tu senza dir niente hai trovato il coraggio...con l’orgoglio ferito di chi poi si ribella ma quando t’arrabbi sei ancora più bella…Se mi lasci non vale…dentro quella valigia tutto il nostro passato  non ci può stare.. Metti a posto ogni cosa e parliamone un po’...io di errori ne ho fatti, di colpe ne ho...ma quello che conta tra il dire e il fare è saper andar via ma saper ritornare”.                                                              

Bertocchi dei Cobas dichiara. “Solo in piazza io respiro”. Il fascino dei grandi spazi. Commento sonoro di Lucio Dalla.

“Santi che pagano il mio pranzo non ce n'è sulle panchine in Piazza Grande...
Dormo sull'erba e ho molti amici intorno a me..A modo mio avrei bisogno di carezze anch'io...Una famiglia vera e propria non ce l'ho e la mia casa è Piazza Grande”

I no-global a Cofferati “Vieni giù”. Il Cinese “Li avrei ricevuti ma non volevano parlarmi”…Volevano menarlo di brutto. Accompagnamento musicale affidato al sempreverde Gianni Morandi.                                 

E' un'ora che aspetto davanti al portone..Devo dirti qualche cosa che riguarda noi due..Presto scendi ..scendi... se lo rivedo gli spaccherò il muso”.

Mastella. “Voglio Emanuele Filiberto candidato a Napoli”. Dopo O Vicerè Bassolino tornano i Savoia.  Commento  affidato ad un Celentano molto cool.

“Per averti…per averti farei di tutto...Si per averti...farei di tutto…ma non ti voglio... non ti voglio senza amore… se tu scegliere non sai scelgo io che male fa... Ma senza voglia e senza futuro vado incontro tutto solo a un cielo nero”.

Un delegato al turbolento congresso del Psi  “Non mi addormento senza la foto di Bettino sotto il cuscino”. Nostalgico e romantico. Un Ligabue intimista è la colonna sonora adatta.

“Ho messo via un pò di illusioni  che prima o poi basta così ..Ho messo via un bel pò di cose ma non mi spiego mai  perchè io non riesca a metter via te ..Ho messo via un pò di legnate...i segni quelli non si può che non è il male nè la botta  ma purtroppo il livido”.

L’influenza aviaria dilaga.  Affido a Battisti il commento, con ironia. Sdrammatizziamo.

“La gallina coccodè spaventata in mezzo all'aia fra le vigne e i cavolfiori mi sfuggiva gaia...Penso a lei e guardo te che già  tremi perchè sai…che presto mia sarai...Arrossisci finchè vuoi corri fuggi se puoi Ma...non servirà”

Editoriale del New York Times, giornale bandiera dei liberal d’America “Sosteniamo entusiasticamente la rielezione a sindaco di Michael Bloomberg”. Un altro  mito infranto della sinistra. I Pooh sono lo struggente sottofondo adeguato.

Lo so..lo so..che forse è meglio ma crederci non voglio  non c'ero preparato.. è il giorno più normale  ma io sto male, male. Dammi solo un minuto un soffio di fiato...un attimo ancora..”

Aggiornamenti modaioli. Tramonta il maschio Metrosexual, arriva l’Ubersexual, modello di uomo forte e risoluto...Torna il vero uomo. Si cambia in meglio. Musica parole e grinta di Gianna Nannini.

“Tu quell'espressione malinconica e quel sorriso in più.. Stai così vicino, così immobile parla qualcosa, non ti ascolto ma... I maschi disegnati suoi metrò confondono le linee di Mirò...nelle vetrine dietro ai Bistrot...ogni carezza della notte è quasi amor..”

Divertissement  Terapeutico per dimenticare le grane quotidiane, politiche e non.

 

 




permalink | inviato da il 27/10/2005 alle 8:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa

20 ottobre 2005

Il Retroscena Galeotto..e Fausto se ne va..

Il Subcomandante Fausto ha dichiarato che andrà da solo alle elezioni. In esclusiva per questo blog il retroscena dell’incontro tra Fausto e Romano che ha portato il Rifondato Comunista mai pentito, alla sofferta separazione. Romano Tentenna non s’ è buttato e Fausto s’ stufato e l’ha lasciato. Come dice il poeta, l’amore nutre e stesso.. ma va pure alimentato. Il Fausto è un nostalgico utopista..ma bada al sodo.                                                        
Romano: Caro, cosa mi succede stasera, ti guardo ed è come la prima volta..
Fausto : Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei…il partito manco ce l’hai..
Romano: Non vorrei parlare di partito… mi manchi..adorabile comunista..
Fausto: Cosa sei…un moderato…uno che dà retta a Mastella..con lui sarai clemente hai detto in tv..che battuta penosa hai fatto..
Romano: Ma tu sei la frase d’amore cominciata e mai finita…non essere geloso..tu sei insostituibile, unico e lo sai..
Fausto: Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai…senza patrimoniale non mi avrai..
Romano: Tu sei il mio ieri, il mio oggi..e il mio domani..senza te non vinciamo..
Fausto: Non cambi proprio mai..le mie condizioni le sai…
Romano: Piero è  il mio sempre…Francesco la mia inquietudine…cerca di capire caro Fausto..
Fausto: Adesso ormai ci puoi provare..chiamami tormento dai..già che ci sei..
Romano: Tu sei come il vento che porta i violini e le rose..e i voti dei nostalgici comunisti..
Fausto: Caramelle non ne voglio più..o mi dici qualcosa di sinistra o ciccia..
Romano: Certe volte non ti capisco..ti ho sempre seguito...ti prometto ciò che vuoi..
Fausto: Le rose e violini..questa sera raccontali a un altro..Va là che forse il Francesco ci casca..violini e rose li posso sentire..quando la cosa mi va se mi va…quando è il momento..e dopo si vedrà..Romano voglio certezze non promesse da marinaio..
Romano: Una parola ancora…farò ciò che vuoi..Fausto ti prego..
Fausto: Parole..parole…parole
Romano: Ascoltami…non posso fare a meno dei tuoi voti..ti do ciò che vuoi..
Fausto: Parole..parole..parole…ma a fatti stiamo a zero..
Romano: Io ti giuro…sarai il ministro dell’economia..e anche del lavoro..sarai ciò che vuoi..cambiamo la legge e diventi imperatore..
Fausto: Parole..parole..parole..parole..parole..soltanto parole..parole tra noi..due righe scritte sarebbero meglio..caro..
Romano: Ecco il mio destino..parlarti…parlarti…come la prima volta..
Fausto: Che cosa sei..che cosa sei..che cosa sei..ascolti troppo il Clemente..e anche il Francesco..
Romano: No..non dire nulla..c’è la notte che parla..
Fausto: Cosa sei.. la notte parla..ma carta canta…contrattino scritto o ciccia...
Romano: La romantica notte…ti prometto ciò che vuoi…
Fausto: Non cambi mai…non cambi mai…non cambi mai..promesse tante ma fatti niente..
Romano: Tu sei il mio sogno proibito…senza te politicamente non esisto..
Fausto: Nessuno più ti può fermare…chiamami passione dai..hai visto mai.. che ce la fai.. e li freghiamo tutti..imperatore..mi piace sai.. 
Romano:Si spegne nei tuoi occhi la luna e si accendono i grilli..
Fausto: Caramelle non ne voglio più..o mi dici qualcosa di sinistra o non ci stò..
Romano: Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti…
Fausto: La luna ed i grilli…normalmente mi tengono sveglio mentre io voglio dormire e sognare.. l’uomo di sinistra che a volte c’è in te quando c’è..che parla meno ma può piacere a me..due righe scritte Romano ed è fatta..
Romano: Ascoltami..ti prometto più sinistra...
Fausto: Parole…parole…parole..
Romano: Ti prego..amore mio..
Fausto: Parole..parole..parole…parole..parole…soltanto parole..parole tra noi..di scritto niente e allora ti saluto e ti lascio..caro..Addio amore mio.
Secondo il modesto parere della Zanzara si ritroveranno, d’altra parte senza il Fauso non ce la fa..e la patrimoniale Romano gliela darà e anche
altro...
Il testo che ho straziato in modo indegno è “Parole parole” di Mina e Alberto Lupo. Che entrambi mi perdonino ovunque siano.. e anche chi mi legge sia clemente ( non Mastella)




permalink | inviato da il 20/10/2005 alle 8:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (67) | Versione per la stampa

9 ottobre 2005

Giulietta e Romeo ai tempi di internet…e che Shakespeare mi perdoni. (Replica)

Giulietta e Romeo si incontrano in chat. Si piacciono e decidono di scriversi e approfondire la conoscenza  attraverso un fitto scambio di e-mail.

Romeo 1^invio<< Giulietta…Oh che luce vedo sprigionarsi da questo schermo…è l’Oriente e tu sei il sole…i tuoi occhi son stelle prese al cielo…tu fai impallidir la luna...Vorrei esser il guanto sulla tua mano per toccarti la guancia.>>

Giulietta Re.<< Romeo…Romeo! Perché sei tu Romeo? >>

Romeo Re.<< Che ti devo rispondere? Sull’indirizzo c’è scritto Romeotuo@…chi vuoi che sia?>>

Giulietta Re.<< Ma tu saresti tu…sempre Romeo per me?>>

Romeo Re.<< Giulietta che ti sei fumata? Sempre io sono..Romeotuo…Possiamo andare oltre?>>

Giulietta Re.<< Giurami amore…che sei tu…un uomo…Che è infatti un uomo?>>

Romeo Re.<< Giulietta..scusa..ma non ti seguo..Sono Romeotuo…che è stà novità dell’uomo? Che uomo intendi?...Stai a scriverti con qualcun altro?>>

Giulietta Re.<< Ah, perché non porti un altro nome? Ma poi che cos’è un nome? Se tu non ti chiamassi Romeo…rinuncia dunque al tuo nome>>

Romeo Re.<< Concordo che Romeo non è un gran che come nome…ma questo ho…Trovami un soprannome se proprio non ti piace…ma ti prego andiamo oltre…Angelo luminoso..tu fai impallidir le stelle.>>

Giulietta Re.<< Ahimè…Romeo vorrei esser con te>>

Romeo re.<< Mi fa piacere che siamo andati oltre…Quando ci si vede?>>

Giulietta Re.<< Ahimè…Romeo…ho l’auto dal meccanico..non posso muovermi..perchè sei tu Romeo?>> 

Romeo Re.<<Ricominciamo? Sono sempre Romeotuo…Giulietta...mi stò a stufare. Chiedi sempre la stessa cosa…e la conversazione langue>>

Giulietta Re.<<Romeo..il problema è che non so..non riesco a immaginare..che faccia hai?>>

Romeo Re.<< Giulietta..ti mando la foto in allegato…così magari andiamo oltre>>

Giulietta Re.<< Ahhhhh…Romeo..Romeo…sei proprio tu Romeo?>>

Romeo Re.<< Devo considerarlo un segno di gradimento…o ti faccio schifo?>>

Giulietta Re.<<Ahimè Romeo..non è una mano…né un piede…né un braccio…né una faccia.. né nessun’altra parte…che possa dirsi appartenere a un uomo>>

Romeo Re.<< Scusa…ti ho mandato la foto del mio cane… ma tu mi confondi o luminosa stella…Non è che mi manderesti anche tu la foto?>>

Giulietta Re.<<Ahhhh…Romeo…quella che chiamiamo rosa…cesserebbe d’avere il suo profumo…se la chiamassimo con altro nome?>>

Romeo Re.<<Giulietta..t’ho chiesto la foto..non cambiar discorso..sarai mica una ciospa?>>

Giulietta Re.<< Ah..Romeo…Romeo…giurami amore…e io non sarò più…un transessuale>>

Romeo Re.<< Giulietta…che vuoi dire??…esattamente???…Che significa??? …Transessuale???????

Giulietta Re. <<Ahhh..Romeo..Romeo perché sei tu Romeo..e io sono un uomo..travestito!!!>>

Romeo Re.<< ??????????????????????>>

Giulietta Re.<<!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!>>

Fine di un grande amore. Almeno non si sono suicidati.

Che Shakespeare mi perdoni..e anche i molto colti lettori di questo post. E’ solo un divertissement terapeutico. E' anche una replica, chi non l'avesse ancora letto spero si diverta almeno quanto mi son divertita io a scriverlo. E' uno scacciamalinconia domenicale.

 




permalink | inviato da il 9/10/2005 alle 9:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

MY FAVOURITE POST

SERIAL

Previsioni Zodiacali
Uomo Internet

Odissea nello Strazio

CUORE & SUGGESTIONI
I miei Sette Vizi


L'Amore Romantico
Il Bacio

Felicità
Malinconia

Ulisse
Cleopatra

Maschi perché uccidete le donne?

Giulietta e Romeo

La Grande Bufala

SATIRA POLITICA

Quelli che..
Donne & Politica
Jurassic Park

I Puffi al Governo
Per un pugno di voti
Abolire il Senato?

Strade Smarrite
La Sinistra in Mutande
Lezione di Outlook

Salvifiche Sciampiste
Il Mucchio Selvaggio
Morfopsicologia Dinamica

Cento punti in cinque giorni
Cinque Punti Vincenti

Prodi & Riccardo III.
Prodigioso Romano

Bertinotti & Comunismo
Post it Rifondati

Grandi Bugie Storia

Dal Ragnarok al Calderolo

Parole parole parole
Politica e Cronaca

Le vignette anti-islam
Quote Rosa

Giornalismo Coraggioso
L’Unità e i cd avvelenati.

Le Relazioni Pericolose
Prodi & l'Europa
Il Comunismo

UNIVERSO GAY

L'universo Gay si racconta
Desperate Gay al Cenone
La Pornotax & Vladimir Luxuria
MUSICA & CINEMA

Deep Purple
Rolling Stones

Seven Swords
V per Vendetta. Fantapessimismo
Laylat Suqut Bagdhdad


CALCIO
Totti & C
Partita Politica

PRODIARIO
INNIURBANI
QUOTEINTELLIGENTI

LEGGI
La Repubblica

Focus

Ass.Luca Coscioni
A Buon Diritto

Libero
Ideazione/ The Right Nation
Il Giornale

Striscia la notizia
Le Iene

Ansa

Notizie Radicali
Generazioneelle

GattaSofia

Perla
Daniela
Freedomgirl
Vica
PINK BLOGGER STRAORDINARIE


Maidireblog

Orpheus
I MIEI BLOGGER PREFERITI
Cruman

Guzzanti
Stefano massa
Maralai
Daw
Watergate
Fort
Carlomenegante

Freedomland

Jinzo
Ilpignolo

Martin Venator
Starsailor
L'ineffabile Weblog



Zagazig

Siro
Demian
Dorandopetri


Bisquì
Cantor

Otimaster
Antonio
Pensatore
Marshall
Mikereporter
Robinik
Kagliostro

Giulivo
AGGREGATORI


THE JOURNAL
MONDIAL POST Journal

SOCIALDUST
lamianotizia
BLOGWISE



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     luglio