.
Annunci online

zanzara
La libertà comincia dall'ironia
 
 
 
 
           
       

**************************

C'è chi sente la pioggia... e c'è chi si bagna...

**************************

Campagna contro i Captcha

Image Hosted by ImageShack.us

**************************

Skyperisti Taglia & Cuci incalliti...

**************************

Mi trovate anche qui…


Politics Blog Top Sites BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

**************************

image

**************************

Scrivimi

**************************

Pensieri sparsi...

Preferisco l'umorismo alla politica,mi pare piu' giusto ridicolizzare cose serie che spacciare per serie cose ridicole. (G. Monduzzi)

Le cose serie vanno affrontate con leggerezza. Quelle di poco conto con serietà. ("Hagakure", il codice segreto del samurai)

Io parto per strappare una stella al cielo e poi,per paura del ridicolo, mi chino a raccogliere un fiore. (Kipling)

Omnem crede diem tibi diluxisse supremum (Fa' conto che ogni giorno sia stato l'ultimo a splendere per te )

Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile. (Woody Allen)

Se pensi a una cosa alle tre del mattino e poi ci ripensi l’indomani a mezzogiorno, arrivi a conclusioni diverse. (Snoopy)

Satira: E' l'umorismo quando perde la pazienza. (G. Mosca)

Umorismo: e' il sorriso dell'intelligenza. (E. Ionesco)

L'umorismo e' un modo di scrostare i grandi sentimenti della loro idiozia.(R.Queneau)

E' difficile far ridere al giorno d'oggi. E' molto più facile far piangere, basta una cipolla. (C.Marchi)

Chi sa ridere è padrone del mondo (G. Leopardi)

La fantasia è più importante della conoscenza. (A. Einstain)

**************************

 
30 giugno 2005

Noblesse Oblige. Austerità è la parola d'ordine del centrosinistra.

L’austerità è molto trendy in questo inizio estate. I migliori maitre a penseur del centrosinistra ci danno indicazioni sulle ultime tendenze della nuova linea uscita dal Prodi-pensatoio . Il Prode Prodi per dimostrare all’italico popolo che il politico è vicino alla gente comune si fa fotografare mentre parcheggia la Multipla  al supermercato in compagnia di Arturo Parisi, uomo che già di suo richiama austeri scenari da Day After. La scelta dell’auto, uno dei peggiori modelli Fiat degli ultimi decenni, non è casuale ma voluta, deve dare la giusta impressione del politico vicino al moderato di cui condivide le scelte da sfigati. Vauro, prestigioso vignettista radical-chic ci confida, sdraiato su un’amaca in canapa tessuta a mano, di usare un proletario motorino per gli spostamenti dal suo rifugio minimalista, un’antica Pieve sulle colline del Chianti, noto luogo di villeggiatura frequentato dai turnisti Fiat. Il Massimo presidente DS fa il telecronista di lusso per l’America’s Cup, indossando esclusive calzature Prada del costo di uno stipendio operaio. A chi gli fa notare l’incongruenza, il Grande Statista risponde piccato “Che c’entra!” e comunque per rimarcare l’appartenenza politica indossa con nonscialance e l’arroganza che sempre lo contraddistingue, una polo rossa. Rutelli, meglio conosciuto come lo Bello Guaglione, è il più rappresentativo e decorativo degli esponenti di spicco dell’Unione. Si racconta durante il quotidiano massaggio dimagrante, i numerosi impegni lo assorbono completamente, la partita a golf, sport proletario per definizione,  in cui non eccelle ma che si ostina a praticare, e in seguito la seduta dal sarto per la prova dei nuovi abiti su misura da indossare durante le dichiarazioni alla stampa. Sulla passione di Bertinotti per il  cachemire e il British  style è già stato detto tutto, il prestigioso esponente del comunismo rifondato incarna la doppia anima della sinistra, quella di lotta e quella di boutique. Mastella e la sua immaginifica piscina a forma di cozza, da cui domina le forche caudine a Ceppaloni, sono entrati nell’immaginario collettivo. Memorabili le feste dove vengono serviti agli ospiti deliziosi cicatellini preparati personalmente dalla padrona di casa. Giovanna Meandri, la progressista dei Parioli possiede numerose scarpe di marca, ma come dichiara austera, non sono ostentazione di ricchezza, ma mera necessità. La simpatica ed elegante politica pare abbia problemi di sudorazione e deve quindi cambiare spesso calzature al fine di evitare che l’increscioso problema crei disagio alle riunioni politiche di cui è un’assidua e appassionata frequentatrice. Un frizzante  centrosinistra-champagne ben diverso dall’austero Berlinguer che cenava con tè e fette biscottate, ma come si dice Noblesse Oblige.

 




permalink | inviato da il 30/6/2005 alle 20:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

30 giugno 2005

Oggi niente politica o satira, ma una tenera, romantica storia d'amore stile ottocento.

Amore e sms. Gli antichi avrebbero citato il Fato e le Parche che il filo degli umani destini intrecciano. Da un banale invio sbagliato è nato un grande amore, una moderna edizione dei Promessi Sposi dove la parte di Don Rodrigo la fa la legge Bossi-Fini. Con un messaggino ricevuto per sbaglio è cominciata una storia d'amore che sembra d'altri tempi, tra una suora filippina  che viveva a Palermo e un sardo di Olbia. Lui è  Maurizio Degortes, lei è conosciuta come sorella Geraldine. Un amore nato quando lui per sbaglio le ha inviato un sms con cui intendeva consolare un'amica che era stata appena lasciata dal fidanzato. Geraldine rimase colpita dalla tenerezza di quel messaggio e decise di parlare con l'autore. La storia  via cellulare è durata sette mesi, poi le cose sono precipitate. La suora ha raccontato i sentimenti che provava al suo padre confessore che  le ha consigliato di lasciare il velo. Intanto però la madre superiora dell'istituto di Palermo scopre tutto.  Geraldine è costretta ad abbandonare il convento e a ripartire per Manila. La Bossi-Fini non permette ai religiosi extracomunitari di rimanere in Italia se abbandonano l’abito. L’unico incontro tra i due innamorati è avvenuto all'aeroporto dove tra le lacrime si sono scambiati un casto bacio sulle guance.
 

Chissà che aveva scritto il romantico sardo per colpire al cuore la religiosa. E cosa avrà risposto lei per colpire al cuore lui. Misteri dell’amore. O come scrisse Shakespeare “Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non può comprendere.” La  Zanzara, che è femmina, non se la sente di pungere questi romantici innamorati e questa storia è davvero tenera e d’altri tempi. Siete quindi pregati di commentare teneramente miei simpatici e colti visitatori.

                                                                                                                        




permalink | inviato da il 30/6/2005 alle 8:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa

29 giugno 2005

Centrosinistra e primarie. The show must go on.

Zelig ha chiuso, in tv ci sono solo repliche, ma non ci annoieremo, ci penserà la nostra pirotecnica opposizione a regalarci suspance, e indimenticabili momenti comici.  Il centrosinistra  ha infatti deciso, salvo contrordini, che ad ottobre si terranno le primarie per la scelta del leader. Il gran ciambellano Prodi Romano  ha informato il paese tutto dell’epocale decisione.  L’italico popolo nell’apprendere la notizia ha tirato all’unisono un sospiro di sollievo che pare abbia prodotto un momentaneo abbassamento della temperatura in tutta la penisola con indubbi vantaggi per i consumi energetici. Ha dichiarato alla stampa ” Le ho sempre volute. Certo, il gioco è interessante, ma almeno ci divertiamo ... " come dire “ Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare” confermando nel paese quell’immagine di uomo deciso e risoluto che da sempre  lo contraddistingue.  Il John Waine de noartri insomma. E non sarà una consultazione di facciata ma uno scontro tra titani, perché l’avversario sarà nientemeno che Clemente Mastella. Il noto showman della Magna Grecia in vista dello scontro si allena rilasciando interviste. Pare che a consigliarlo di gettare il cuore oltre l’ostacolo sia stata la moglie. L’astuta consorte ha pensato che se è impegnato in tournè a livello nazionale  non interferirà in regione Campania dove la signora è presidente. Le dichiarazioni del Clemente sono state dure e risolute, vediamo le migliori performance. Il nostro ha dichiarato che Prodi non è un centrista perché mai iscritto alla DC, di cui non ha neanche la tessera per la raccolta dei punti-premio. E questa mancanza mette fine alla questione. L’inclemente Clemente porta anche argomenti di tipo economico. Da uomo del sud è interessato allo sviluppo dell’industria nel mezzogiorno, a tal scopo mira a de-localizzare più a sud la Fabbrica del Programma che ora si trova nella troppo padana Bologna. Si prevedono dai 50mila ai 60mila posti di lavoro che il nostro provvederà personalmente a distribuire durante una suggestiva cerimonia che si terrà nel giardino della sua villa con piscina a forma di conchiglia o cozza, come dicono i maligni, di cui va giustamente orgoglioso. Naturalmente ha respinto con sdegno le illazioni di un suo interesse a posti di prestigio e peso nel futuro governo. Non è una questione di poltrone ha dichiarato sdegnato, interrompendo momentaneamente la compilazione della lista dei suoi ministri e sottosegretari per il futuro governo. E questo è solo l’inizio, the show must go on.

 

 

 




permalink | inviato da il 29/6/2005 alle 13:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

29 giugno 2005

Secondo avviso ai naviganti che transitano in questo blog.

L’altro ieri ero di sinistra, quindi Comunista. Oggi sono di destra, quindi Fascista. Miei poco cari lettori Guelfi e Ghibellini, datevi tutti una calmata e soprattutto non intasatemi la posta. Fa caldo, rilassatevi, fatevi una doccia, una camomilla e poi a nanna. Aspetto con ansia che qualcuno scopra che vengo da Marte, ho le antennine verdi e chatto con il venusiano signor Spock.  Se, come disse Leopardi, chi sa ridere è padrone del mondo, voi siete dei nullatenenti. Amen

                                              ZANZARA




permalink | inviato da il 29/6/2005 alle 8:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

28 giugno 2005

Er Piotta de Montecitorio e i tifosi che sbagliano.

Il deputato verde Paolo Cento detto Er Piotta de Montecitorio ha rilasciato una memorabile intervista in cui prende le difese dei tifosi. Dai compagni che sbagliano ai tifosi che sbagliano. Evoluzione del perdonismo di sinistra.

"I reati vanno puniti ma l'essere tifosi non può diventare un'aggravante" questo in sostanza il succo del Piotta-pensiero. La diffida è una misura che, secondo il prestigioso esponente dei Verdi penalizza la parte più bella del calcio. Giusto, se i migliori elementi non potranno andare allo stadio, come potremo assistere alle memorabili risse con lancio di motorini dagli spalti, fumogeni e cori razzisti che riempiono i tg domenicali regalandoci indimenticabili spettacoli degni dei film di Quintin Tarantino.  Promette battaglia in parlamento, e questo trattandosi del Piotta è un  deja vù. I nuovi decreti antiviolenza violano la privacy.  E chi dovrà stabilire cosa è reato? Tifosi e politici si incontreranno in parlamento ad un tavolo di confronto, che per sicurezza verrà saldato al pavimento. E’ stato inoltre già predisposto lo sgombero delle opere più preziose e fragili.  Per i tifosi la delegazione sarà composta dalla parte moderata della tifoseria con esponenti di spicco come Gino detto Er Terminator, Nando Er Torquemada,  Nunzio detto Er Macellaro, saranno presenti il Prefetto, un traumatologo, il Ministro degli Interni e una delegazione di tifose in minigonna, per dare il giusto tocco femminile all’evento. Da indiscrezioni filtrate, la delegazione dei tifosi, con l’appoggio incondizionato del Piotta chiederà  l’estensione a tutto il territorio nazionale delle seguenti condizioni: gli striscioni non potranno più essere censurati perché andrebbero a ledere la libertà di pensiero, per cui scritte come “Forza Etna” o in alternativa “Forza Vesuvio” “Milano-Auschwitz ve pagamo er biglietto de sola andata “ “Boia chi molla” “Gualg per tutti”  saranno da considerare espressione della creatività del tifoso, opere d’arte insomma. Sarà inoltre proposta la modifica della Costituzione con l’introduzione di un apposito articolo che prevede lo status di specie protetta per il tifoso tesserato. La creazione di apposite gabbie dove chiudere la sparuta minoranza di tifosi non violenti che, con la loro presenza, potrebbero disturbare  il civile confronto dialettico tra opposte tifoserie. Le riprese filmate, sempre secondo Er Piotta, sono illegali e vessatorie oltre che inquinanti. Il tifoso si vedrebbe costretto ad indossare casco o passamontagna anche in estate per proteggere la propria privacy, e il tifoso sudato puzza, ciò comporterebbe l’uso massiccio di deodoranti con conseguente aumento dei gas-serra andando a violare l’accordo di Kioto. L’equilibrio ecologico del pianeta sarebbe messo in pericolo. Al giornalista che fa notare che le famiglie hanno paura e quindi disertano lo stadio il prestigioso rappresentante Verde ha salomonicamente  risposto “ Ca##i loro”. Poi la  pacata argomentazione “ Me te metto in tasca e te meno quanno ciò tempo” dell’esuberante esponente politico ha posto fine all’intervista.

 




permalink | inviato da il 28/6/2005 alle 11:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

27 giugno 2005

Giulieta e Romeo ai tempi di internet...e che Shakespeare mi perdoni

Giulietta e Romeo si incontrano in chat. Si piacciono e decidono di scriversi e approfondire la conoscenza  attraverso un fitto scambio di e-mail.

Romeo 1^invio<< Giulietta…Oh che luce vedo sprigionarsi da questo schermo…è l’Oriente e tu sei il sole…i tuoi occhi son stelle prese al cielo…tu fai impallidir la luna...Vorrei esser il guanto sulla tua mano per toccarti la guancia.>>

Giulietta Re.<< Romeo…Romeo! Perché sei tu Romeo? >>

Romeo Re.<< Che ti devo rispondere? Sull’indirizzo c’è scritto Romeotuo@…chi vuoi che sia?>>

Giulietta Re.<< Ma tu saresti tu…sempre Romeo per me?>>

Romeo Re.<< Giulietta che ti sei fumata? Sempre io sono..Romeotuo…Possiamo andare oltre?>>

Giulietta Re.<< Giurami amore…che sei tu…un uomo…Che è infatti un uomo?>>

Romeo Re.<< Giulietta..scusa..ma non ti seguo..Sono Romeotuo…che è stà novità dell’uomo? Che uomo intendi?...Stai a scriverti con qualcun altro?>>

Giulietta Re.<< Ah, perché non porti un altro nome? Ma poi che cos’è un nome? Se tu non ti chiamassi Romeo…rinuncia dunque al tuo nome>>

Romeo Re.<< Concordo che Romeo non è un gran che come nome…ma questo ho…Trovami un soprannome se proprio non ti piace…ma ti prego andiamo oltre…Angelo luminoso..tu fai impallidir le stelle.>>

Giulietta Re.<< Ahimè…Romeo vorrei esser con te>>

Romeo re.<< Mi fa piacere che siamo andati oltre…Quando ci si vede?>>

Giulietta Re.<< Ahimè…Romeo…ho l’auto dal meccanico..non posso muovermi..perchè sei tu Romeo?>> 

Romeo Re.<<Ricominciamo? Sono sempre Romeotuo…Giulietta...mi stò a stufare. Chiedi sempre la stessa cosa…e la conversazione langue>>

Giulietta Re.<< Romeo…il problema è che non so…non riesco a immaginare…che faccia hai?>>

Romeo Re.<< Giulietta..ti mando la foto in allegato…così magari andiamo oltre>>

Giulietta Re.<< Ahhhhh…Romeo..Romeo…sei proprio tu Romeo?>>

Romeo Re.<< Devo considerarlo un segno di gradimento…o ti faccio schifo?>>

Giulietta Re.<<Ahimè Romeo..non è una mano…né un piede…né un braccio…né una faccia.. né nessun’altra parte…che possa dirsi appartenere a un uomo>>

Romeo Re.<< Scusa…ti ho mandato la foto del mio cane… ma tu mi confondi o luminosa stella…Non è che mi manderesti anche tu la foto?>>

Giulietta Re.<<Ahhhh…Romeo…quella che chiamiamo rosa…cesserebbe d’avere il suo profumo…se la chiamassimo con altro nome?>>

Romeo Re.<< Giulietta…t’ho chiesto la foto..non cambiar discorso…sarai mica una ciospa?>>

Giulietta Re.<< Ah..Romeo…Romeo…giurami amore…e io non sarò più…un transessuale>>

Romeo Re.<< Giulietta…che vuoi dire??…esattamente???…Che significa??? …Transessuale???????

Giulietta Re. << Ahhh..Romeo…Romeo perché sei tu Romeo…e io sono un uomo…travestito!!!>>

Romeo Re.<< ??????????????????????>>

Giulietta Re.<<!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!>>

Fine di un grande amore. Almeno non si sono suicidati.

Che Shakespeare mi perdoni..e anche i molto colti lettori di questo post. E’ solo un divertissement terapeutico.

 




permalink | inviato da il 27/6/2005 alle 11:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa

24 giugno 2005

Ultimissime dalla Fabbrica del Programma. Il centrosinistra discute di primarie.

Ultimissime: il centrosinistra ha cominciato a discutere di primarie. La cronaca di Gola Profonda in esclusiva per questo blog.

Il Romano è ai ferri corti con lo Bello Guaglione.  Dopo lo scisma d'oriente lo scisma del centrosinistra. Corsi e ricorsi della storia. Vi racconto com'è andata. E' stata tutta una questione di candidature. Ci sono quelle dei partiti, quelle dei movimenti, la società civile, i ceti medi riflessivi e quelli impulsivi, poi bisogna accontentare i centri sociali, le bocciofile, i golf club, il partito dei sindaci, poi i parenti fino al terzo grado e ci sono anche gli amici da sistemare, per non parlare di Mastella. Insomma la cosa è piuttosto complessa. Contando tutti si è arrivati a 58.360 candidature solo alla Camera. Siccome nessuno intendeva rinunciare alla propria quota hanno deciso di aprire un pacato confronto democratico. L'Arturo ha fatto subito togliere le cose fragili. Hanno litigato anche per le sedie finchè l'Arturo ha fatto presente che se le potevano portare da casa. Il Piero ha riproposto le primaie all'americana. Il Fausto e il Romano  preferiscono quelle alla cubana meno costose e dal meccanismo più semplice c'è un solo candidato e chi non è d'accordo è un dissidente, che non rompa i maroni. Il Francesco che sono anni che tenta di imitare il Clinton,  voleva il caucus seguito dalla convention. Il Willer gli ha detto che se voleva fare il Clinton che si procurasse almeno una stagista. Su questo punto c'è stato il convinto consenso di tutti. Siccome nessuno sapeva cosa fosse il caucus la proposta è stata ignorata e lui s'è offeso e ha detto che alle elezioni si presenta da solo. Il Romano gli ha fatto presente che allora lui poteva farsi la lista da solo. "Seee, neanche quella della spesa sai fare da solo" gli ha risposto il Francesco. Allora è intervenuto l'Antonio di Pietro che ha detto che lui lo sapeva cosa era il cactus, ma non aveva ben chiaro come si poteva usare per le primarie. Il Fausto gli ha risposto che ci si potevano impiccare i deficenti come lui al cactus. Il Piero dopo aver ribadito la sua fedeltà al Romano è scappato perchè doveva caricare  la lavastoviglie. L'Arturo e il Romano di recente sono stati una settimana A Creta. Una metafora politica. La civiltà minoica fu distrutta da un maremoto provocato da un terremoto. Il centrosinistra si stà distruggendo più o meno nello stesso modo. E' famosa per il labirinto, e anche qui alla fabbrica prodiana coi labirinti mentali non scherzano, completi di trabocchetti. Il disco di Festo è tuttora indecifrabile. Sempre più chiaro del programma fantasma del centrosinistra. Per non parlare di quel che ha in mente la variegata umanità che viene qui. Per rimanere sul classico cito Dante "Lasciate ogni speranza o voi che entrate.."




permalink | inviato da il 24/6/2005 alle 13:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa

24 giugno 2005

Avviso ai naviganti, lettori e visitatori più o meno anonimi

Avviso ai visitatori che transitano su questo blog.
LETTORE è colui che legge. Chi commenta e distribuisce patenti politiche senza aver letto non ci fa una gran figura. Oltretutto sbagliando clamorosamente.
I commenti anonimi poco gentili li cancello non per il contenuto, ma perchè la gente che non ha il coraggio di mettere la propria firma sotto ciò che scrive non è degna di questo blog. Invito quindi a non specare tempo.  Ci sono molte cose più interessanti con cui impiegare il proprio prezioso tempo, come imparare l'educazione e ad avere il coraggio delle proprie azioni.Ma temo che, siccome la classe non è acqua ,sia un invito inutile.
L'insulto gratuito qualifica chi lo fa non chi lo riceve. Amen
                                        ZANZARA
Aggiornamento delle 11.40: il non-lettore è tornato. NON le rispondo per cui eviti di intasarmi la posta di mail che intendo cestinare. Grazie




permalink | inviato da il 24/6/2005 alle 10:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

23 giugno 2005

Riflessioni e considerazioni su questo blog che oggi compie due mesi.

Questo blog è nato due mesi fa, esattamente il 23 aprile, una domenica pomeriggio. Ad oggi ho scritto 75 post, è stato visto 2803 volte e 22 utenti ( troppo buoni) mi hanno messo tra i preferiti. Non è nato come diario personale, ma come raccolta estemporanea di ciò che scrivo. L’ho definito l’oasi dell’ironia perché il taglio è volutamente leggero e satirico, cerca di incentivare il buonumore, e spero riesca a far sorridere. Alcune considerazioni sui post, i più commentati sono stati, l’uomo internet, la scuola per pornostar, la pentola di Fidel, una (e unica) riflessione personale e Cleopatra. L’interesse per questi argomenti credo sia dovuto sia agli argomenti stessi che evidentemente intrigano, sia al fatto che chi scrive è una donna. Mi sono chiesta, se li avesse scritti un uomo avrebbero suscitato le stesse reazioni? La mia impressione è che anche la rete, nonostante la sua dimensione virtuale, faccia distinzione in base al sesso e sia pure un po’ maschilista.  Passiamo ad un’analisi delle chiavi di ricerca con cui  si è arrivati a leggermi. Sapone Berlusconi Basilea: spero sia rimasto soddisfatto, la notizia c’era.   Rosibindi referendum: scritto proprio così e allora sorge il dubbio sarà la pasionaria l'oggetto della ricerca o il complesso musicale? Retedellelibertà, è presente. Iguana olfatto: che mai cercava, la chiave è oscura, perché poi uno sia interessato all’odore dell’iguana è cosa che va al di là della mia comprensione. Motti sapone Berlusconi, richiesta incomprensibile.   Zanzara Nemesi, qui si cercava proprio me o qualcuno esasperato dal fastidioso insetto è arrivato ad invocare  la dea della giustizia e della vendetta? Ilgiulivo, la richiesta rimanda a me sulla prima pagina. Mistero. Statura Einstain, che domanda strana, cercava l’altezza fisica o la statura scientifica, intesa come grandezza del famoso matematico? Come arrotondare gli occhi col trucco: questa richiesta è oscura e in controtendenza, in genere si tende ad allungare l’occhio per renderlo più seducente, mi chiedo chi sia la lei o il lui che ha avuto questa esigenza e soprattutto che avrà pensato trovandosi tra satira politica e post ironici. Milan Inter satira, qui niente da dire, l’argomento era più o meno trattato. Powerpoint satira Berlusconi e Powerpoint Romano Prodi humor, Ho definito l'uomo-powerpoint di difficile utilizzo, poco richiesto. Questa associazione tra i due leader degli opposti schieramenti e powerpoint è interessantissima. Conclusione: Berlusconi e Prodi sono considerati simili, di difficile utilizzo e non molto interessanti. Aforismi ironia satira, qui niente da dire sono presenti tutte e tre le componenti. Ben sei le richieste diverse ma che attengono allo stesso argomento, che strano a dirsi è il sesso. Misex allievi-Hard academy-fiera del porno- -Gola profonda accoppiarsi preliminari- Viagra letti separati-donne livornesi porno. Per documentarmi ho digitato queste chiavi di ricerca su Google, non solo ero nella prima o seconda pagina ma, in alcuni casi, in imbarazzante compagnia, mi astengo e astenetevi dall’entrare in particolari. Le prime tre richieste rientrano in un certo grado di “normalità”, ma “Gola profonda accoppiarsi preliminari” non voglio, e non è un eufemismo, immaginare cosa diavolo cercasse. Veniamo a “Viagra letti separati” forse un marito in crisi spedito a dormire sul divano per manifesta incapacità? E l’ultima inquietante richiesta “ donne livornesi porno” quale era il bisogno che sottointente questa domanda? Perché le livornesi? Esiste una casistica che associa le abitanti della città che ha dato i natali al presidente Ciampi e l’hard core? Concludendo, è affascinante e inquietante come termini innocenti e che si trovano in contesti diversi e indipendenti tra loro, se messi insieme assumano significati completamente diversi. L’interpretazione della parola, poi per forza la gente fraintende e non si capisce. Immagino la delusione quando sono arrivati qui e non hanno trovato ciò che cercavano. Il contatore, Shiny e un altro prima, li ho messi per fare questo genere di post, utili per quando i fantasmi mi lasciano un po’ a corto di idee. Se è anche interessante lo direte voi.

Lo so che ci sono due shiny, si formano da soli, mi piace pensare l’abbiano fatto per farsi compagnia. In un mondo dove alcuni trasformano le persone in macchine, mi piace pensare ad una macchina che diventa umana perchè non vuole stare sola.

Avviso ai naviganti: siccome lo spirito goliardico è presente in robuste dosi nei gentili visitatori, siete pregati di commentare con moderazione.

 

 

 




permalink | inviato da il 23/6/2005 alle 10:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (31) | Versione per la stampa

22 giugno 2005

La Gola Profonda del Centrosinistra è tornata con nuove, clamorose rivelazioni.

Gola Profonda continua le sue clamorose rivelazioni sul centrosinistra riunito nella prestigiosa Fabbrica del Programma prodiana.

In questi giorni tira brutta aria qui all'ufizònna, ci sono un pò di problemi. Lo Bello Guaglione s'è rimesso a far capricci, vuol comandare anche lui ed è andato a sfogarsi sui giornali. Toh è arrivato il gnâgnera, l'Arturo con un energumeno, un certo Er Piotta. Dicono sia un Verde. Sarà perchè assomiglia all'incredibile Hulk. E' uno a cui piacciono le risse. Lui le chiama divergenze d'opinione. Si esibisce spesso alla Camera. Deve essere un posto come il Caesars Palace di Las Vegas. E' venuto perchè vuole introdurre due nuove materie nel programma per la scuola del futuro governo. Un'ora settimanale obbligatoria di " Molotov-gym ".Le specialità principali saranno il lancio della molotov in corsa e l'uso creativo della spranga. La tuta sarà bianca o nera corredata da passamontagna nero, in lana per l'inverno, in cotone o nel più fresco lino per le giornate più calde. Il foulard potrà essere usato come ulteriore filtro contro i lacrimogeni della polizia. Il casco sarà facoltativo per chi manifesta nelle retrovie. Obbligatorio per le prime file di sfondamento. Inoltre ci sarà il patentino per coloro che guidano furgoni e affini contro le camionette dei carabinieri. L'autista dovrà imparare la tecnica detta  "dello speronamento di fianco". Il movimento rotatorio impresso al veicolo speronato procurerà il momentaneo stordimento degli occupanti consentendo agli appiedati una più veloce distruzione del mezzo. Assolutamente vietati i pantaloni, molto trendy, a vita bassa e di quattro taglie più grandi perchè potrebbero impacciare nella fuga. E' problematico scappare con il cavallo dei pantaloni che parte dal ginocchio. Per le ragazze vietatissime le magliette, anch'esse molto trendy, di quattro taglie più piccole. Il sollevamento del braccio per il lancio potrebbe far intravedere il seno o peggio un'intrigante reggiseno in pizzo. Potrebbero distrarre i compagni e impedir loro i lanci di precisione necessari per centrare il poliziotto preso di mira. E' recente scoperta che Shakespeare pare abbia creato i suoi capolavori sotto l'effetto di marijuana. Per stimolare la creatività degli studenti delle superiori sarà istituita un'ora di "Rollaggio della canna". La teoria consisterà nella conoscenza dei termini con cui viene chiamata la cannabis: maria, fumo, spinello brace, paglia ecc. Il materiale didattico consisterà in contributi filmati commentati da esperti divulgatori dei più prestigiosi e autorevoli Centri Sociali della penisola. La musica di Bob Marley e Kurt Cobain farà da colonna sonora alle lezioni pratiche di fumo. Il Romano ha ascoltato. Se abbia capito non so. Ha detto che la diffusione del metodo creativo shakespeariano gli pare una cosa di alto valore culturale. Per rimanere a Shakespeare " Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia"…e la nostra fantasia, oserei dire.

 




permalink | inviato da il 22/6/2005 alle 11:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

MY FAVOURITE POST

SERIAL

Previsioni Zodiacali
Uomo Internet

Odissea nello Strazio

CUORE & SUGGESTIONI
I miei Sette Vizi


L'Amore Romantico
Il Bacio

Felicità
Malinconia

Ulisse
Cleopatra

Maschi perché uccidete le donne?

Giulietta e Romeo

La Grande Bufala

SATIRA POLITICA

Quelli che..
Donne & Politica
Jurassic Park

I Puffi al Governo
Per un pugno di voti
Abolire il Senato?

Strade Smarrite
La Sinistra in Mutande
Lezione di Outlook

Salvifiche Sciampiste
Il Mucchio Selvaggio
Morfopsicologia Dinamica

Cento punti in cinque giorni
Cinque Punti Vincenti

Prodi & Riccardo III.
Prodigioso Romano

Bertinotti & Comunismo
Post it Rifondati

Grandi Bugie Storia

Dal Ragnarok al Calderolo

Parole parole parole
Politica e Cronaca

Le vignette anti-islam
Quote Rosa

Giornalismo Coraggioso
L’Unità e i cd avvelenati.

Le Relazioni Pericolose
Prodi & l'Europa
Il Comunismo

UNIVERSO GAY

L'universo Gay si racconta
Desperate Gay al Cenone
La Pornotax & Vladimir Luxuria
MUSICA & CINEMA

Deep Purple
Rolling Stones

Seven Swords
V per Vendetta. Fantapessimismo
Laylat Suqut Bagdhdad


CALCIO
Totti & C
Partita Politica

PRODIARIO
INNIURBANI
QUOTEINTELLIGENTI

LEGGI
La Repubblica

Focus

Ass.Luca Coscioni
A Buon Diritto

Libero
Ideazione/ The Right Nation
Il Giornale

Striscia la notizia
Le Iene

Ansa

Notizie Radicali
Generazioneelle

GattaSofia

Perla
Daniela
Freedomgirl
Vica
PINK BLOGGER STRAORDINARIE


Maidireblog

Orpheus
I MIEI BLOGGER PREFERITI
Cruman

Guzzanti
Stefano massa
Maralai
Daw
Watergate
Fort
Carlomenegante

Freedomland

Jinzo
Ilpignolo

Martin Venator
Starsailor
L'ineffabile Weblog



Zagazig

Siro
Demian
Dorandopetri


Bisquì
Cantor

Otimaster
Antonio
Pensatore
Marshall
Mikereporter
Robinik
Kagliostro

Giulivo
AGGREGATORI


THE JOURNAL
MONDIAL POST Journal

SOCIALDUST
lamianotizia
BLOGWISE



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     maggio   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   luglio