Blog: http://zanzara.ilcannocchiale.it

CapiRAI di tutto di più

Romano Prodi confida nel futuro e ci assicura che presto capiremo e condividevanotutto. Intanto che aspettiamo che venga quel dì la Sinistra innesca una polemica natalizia per distrarre l’attenzione. Infatti i più interessati a sbloccarlo sono quelli che l’hanno e in qualche modo gli stanno inoltrando un messaggio  fatto di crescente lontananza e disagio.
Una famosa gag televisiva di qualche anno fa paragona Prodi a un semaforo, lì fermo in mezzo al traffico. Oggi il Presidente del Consiglio sembra un disco rotto che ripete la stessa frase all'infinito cercando di convincere prima di tutto se stesso. Per distrarre l'attenzione da cotanta confusione mentale quattro
esponenti del centrosinistra (Riccardo Villari della Margherita, Loredana De Petris dei Verdi, Giuseppe Di Lello di Rifondazione Comunista, Franco Ceccuzzi dei Ds) in una nota diffusa ai media  hanno apertamente chiesto che la TV di Stato di oscurare qualsiasi promozione della pellicola del film natalizio di Boldi “Olè”. Certamente che reciti  (??!!?) la Estrada sarebbe di per se un’ottima ragione per scongiurarne la pubblicità.

Neanche la difesa della Ferilli, già icona della sinistra, salva il film dall’accusa di volgarità.  La Sabrina nazional-popolare va in difesa del filone dei film natalizi anche per interesse personale.  È infatti tra i protagonisti del film di De Sica che fa concorrenza al rivale Boldi.

Alla base della richiesta dei quattro parlamentari ci sarebbe la trama del film. In “Olé” i protagonisti maschili Boldi e Salemme interpretano due imbranati professori di liceo alle prese con la conquista di una collega americana . Durante una gita in Spagna scoppia la rivalità tra i due, a colpi di esilaranti battute.
Ai firmatari della richiesta pare non sia andato giù che i professori siano stati dipinti nel film come degli stupidi in balia di giovani e belle donne. Il tutto viene definito offensivo nei confronti della categoria degli insegnanti, degli studenti stessi, e comunque non formativo. Da qui la richiesta di non-promozione del film in orari di punta. La capacità della nostra vulcanica Sinistra di inventarsi sempre nuove polemiche è straordinaria. Polemica fatta da una rete che distribuisce pacchi e dove l’unica oasi felice è Piero Angela e perdipiù in orari antelucani.

 

 

Pubblicato il 18/12/2006 alle 11.4 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web