Blog: http://zanzara.ilcannocchiale.it

Racconto surreale: Zapping

La porta di casa è aperta, esco. Salgo su un TIR e parto,  tranquilla,  non lo so guidare ma non mi preoccupo molto. Sono ferma al semaforo e faccio un cigno con la lingua, tre ragazzi, molto carini, su un’auto vicina alla mia mi guardano sbalorditi. Sono alle Galapagos, chissà dove ho parcheggiato?  Vicino a me c’è Piero Angela che vuole parlarmi di Darwin. Adesso sono seduta su una grossa tartaruga e guardo un’iguana che esce dal nido. Piero Angela intanto è stato portato via  da un delfino curioso in cerca di caramelle. Scendo dalla tartaruga vado sulla spiaggia faccio tre buchi nella sabbia e ci attacco la spina della caffettiera elettrica. Il caffè è pronto su un tavolino bianco sopra una nuvola. Lo bevo mentre S. Pietro e Paolo Bonolis mi guardano sorridenti. Emilio Fede si fa la barba con un rasoio a cinque lame : la prima estrae il pelo, la seconda lo arrotola, la terza lo tortura, la quarta lo taglia e la quinta intreccia i peli stile rasta. Arriva Rosy Bindi che vuole cucinare i sofficini Findus per  un camaleonte verde mentre il mio cane corre per casa con un rotolo di carta igienica in bocca.  Bertinotti  è in una vasca da bagno piena di schiuma e urla minaccioso alle sue ascelle: “Altolà al sudore”, il sudore sembra terrorizzato e fugge. Nel bagno con lui c’è un bambino cinese seduto sul water che dice” Che puzza! Ma la mamma ha un nuovo trucco!  Voglio vedere il trucco! Torno verso il TIR ma dentro c’è George Clooney che fa ginnastica, meravigliosa visione, lo guardo incantata. Torno in cucina e trovo un bambino biondo che vuole farmi mangiare biscotti  arancioni  fatti col  dash. Intanto una mucca cerca di entrare dalla finestra convinta di essere nella fabbrica del parmigiano. Entrano in cucina Prodi, Rutelli e Fassino convinti di essere nella cabina di regia dell'Unione. Adesso sono in riva al mare e sto cercando di convincere un’orca marina a lavarmi il TIR. Lei non ne vuole sapere allora entro nelle macchie di vino di una tovaglia e resto incastrata nelle fibre.  Esco in giardino e vicino alla piscina, (non sapevo di averla), ci sono cinque  ebeti tremolanti  pieni di fili attaccati ad un elettrostimolatore .  Mentre l’occhio del Grande Fratello  mi guarda con inquietante fissità, parte in sottofondo la musica e Barbara d’Urso vuole sapere chi voglio eliminare. Arriva anche Gerry Scotti, è nudo, coperto solo da una foglia di fico, e  mi chiede minaccioso  “L’accendiamo?” Cosa dobbiamo accendere vorrei sapere. Sto meditando una risposta quando mi sveglio e mi  accorgo di essere sul divano del salotto. Forse dovrei guardare meno televisione!!

 

 

 

 

 

Pubblicato il 14/5/2005 alle 15.11 nella rubrica Racconti Surreali.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web